Pungiglioneblog. Il punto sulla politica tra Arienzo e Santa Maria a Vico, in attesa delle elezioni

Poco da segnalare in questa settimana sanrmese riguardo la politica suessolana. 

Le cose più significate sono avvenute il giorno della vigilia del Festival quando le opposizioni arienzane hanno protocollato un documento di richiesta di dimissioni e di convocazione del consiglio comunale per discutere il bilancio di previsione, prima di un eventuale dimissione del sindaco Davide Guida. 

In quel documento pesavano due assenze: quella di Giuseppe Guida e di Nicola Zimbardi.

In pratica entrambi non hanno voluto “mischiare” i propri nomi e progetti a quello di Alfonso Piscitelli considerato longa manus dei consiglieri di opposizione. 

Manca poco alla fatidica dead line del 24 Febbraio. Se nemmeno in quella data il sindaco si dimette allora si rischia un commissariamento di un anno e non invece uno di poche settimane. Sempre che il sindaco competa per le elezioni Regionali. 

Se ad Arienzo non è chiaro se si voterà per le comunali questa primavera lo è chiaro invece per Santa Maria a Vico.

I motori si stanno accendendo e quello che di certo al momento possiamo dire è che Andrea Pirozzi, che si presenterà di sindaco uscente, per un secondo mandato, ha problemi di abbondanza. Tutti pare vogliano saltare sul quel carro.

Voci parlano con un oramai accordo fatto con Antonio Iaia e sarebbe quello tra l’esponente leghista e il sindaco una reunion degna di Albano e Romina. Di Carmine De Lucia 78 lo diciamo da mesi e confermiamo. Pare anche chiusa con Clemente Affinita, assessore durante la sindacatura di Piscitelli e poi in rotta per ben quattro anno e mezzo con quella di Pirozzi, tanto che si pensava a una propria candidatura a sindaco con una propria lista, ma poi è stato fulminato sulla via di Damasco.

Non sembra sia riuscito a ricucire invece Pasquale Crisci. Infatti, in tutto questo pare che Enzo D’anna stia pensando a creare una lista per le comunali. 

Riguardo Telese al momento è un grosso punto interrogativo, secondo noi sta decidendo se lo si nota di più se fa le comunali o le regionali o se magari si astiene questa volta.

Poi c’è da dire che pure Alfonso Piscitelli ha convenienza ad essere della partita.

Come detto i motori si sono accesi solo adesso. C’è ancora tanto tempo e se ne sentiranno di tutti i colori.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW