NEAPOLIS-MADDALONESE: SFIDA PLAYOFF A MUGNANO. PINGUE: “È ARRIVATO IL MOMENTO DI DARE IL MASSIMO”

Se non è una partita di cartello poco ci manca. Neapolis-Maddalonese, ventiduesima giornata del girone A di Promozione (si gioca domani alle 15.00 al “Vallefuoco” di Mugnano, arbitra Diomaiuta di Salerno) è una delle gare più appetitose della giornata con l’aria playoff che inizia a farsi sentire seriamente sulla classifica. Di fronte due compagini con morali diversi. Granata che hanno dovuto fare i conti con l’amarezza per il pareggio-beffa di sette giorni fa nel derby con le Aquile Rosanero. Se da una parte può consolare la buona mole di gioco espressa, dall’altra c’è un secondo posto da difendere con lacrime e sangue visto che la Boys Caivanese si è portata a meno due e tra quindici giorni ci sarà uno scontro diretto che potrebbe pesare come un macigno. Dall’altra parte troviamo un Neapolis che mai come in questa stagione vede l’obiettivo playoff ad un passo. La società cara al presidente La Peccerella è distante solo due lunghezze dalla griglia che conduce alla seconda fase della stagione. Un piazzamento raggiunto grazie ad uno splendido inizio di 2020 con sei risultati utili consecutivi (tre vittorie e tre pareggi). Un avversario assolutamente da non sottovalutare che fa del gioco sgusciante e veloce sulle fasce la sua arma migliore, con l’attaccante Giorgio (dieci reti in questa stagione) sempre pronto ad essere letale in area di rigore. Una formazione prevalentemente giovane dove elementi come Germoglio e Vallefuoco possono mettere seriamente in difficoltà le retroguardie avversarie. Allo scacchiere di mister Peluso, però, mancheranno per squalifica Giordano e Siciliano appiedati per un turno dal giudice sportivo. Il Neapolis è la classica squadra che si trasforma tra le mura amiche, riuscendo a dare il meglio di sé, come confermano i 24 punti conquistati sui 31 totali e le sole nove reti subite. Compagine prevalentemente giovane, assolutamente da non prendere sotto gamba nonostante l’esperienza di una Maddalonese reduce dai dieci punti conquistati nelle ultime quattro uscite e con una ritrovata espressione di gioco. Con bomber Di Pietro in uno splendido momento di forma (tre reti consecutive per lui) e la ritrovata sicurezza di Domenico Pingue (ottima prestazione con l’Acerrana e la “quasi” doppietta con le Aquile), la Maddalonese si gioca a Mugnano una fetta importante di quel secondo posto già da tempo obiettivo dichiarato del club. “Personalmente il pareggio di sette giorni fa – commenta il centrocampista Pingue – non mi ha lasciato alcun tipo di amarezza, perché ho visto una bella prestazione dei miei compagni e se continuiamo su questa strada troveremo sicuramente risultati migliori. Sappiamo di incontrare una buonissima squadra, capace già di fermare formazioni come Real Aversa e Boys Caivanese. Servirà una grande prova di tutto il gruppo, per questo abbiamo lavorato a testa bassa tutta la settimana concentrandoci solo sulle nostre capacità. Il Neapolis ha una bella classifica ma, la Maddalonese ha tutte le armi per raggiungere gli obiettivi prefissati. Siamo entrati nella fase clou della stagione e non vogliamo perdere quanto di buono costruito. Da maddalonese – conclude Pingue – sento in maniera particolare il peso della maglia e voglio dare il massimo anche perché grazie al nostro meraviglioso staff ho superato tutte le noie fisiche, ritrovando un’ottima condizione”.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW