Molti sindacati assenti al confronto sull’occupazione nei cantieri della Bari-Napoli. Il sindaco De Filippo: “La mobilitazione continua”

MADDALONI- Nel territorio con oltre 1700 percettori di reddito di cittadinanza (a braccia conserte) e di pensionati (che affollano istituzioni, partiti e associazioni), le ragioni del lavoro, quello vero legato alla produttività e non solo al reddito, non interessano nessuno. Nemmeno ai sindacati. Tanto che all’ordine del giorno c’è la tutela delle potenzialità occupazionali legate ai cantieri di lunga durata della Bari-Napoli. E, a sorpresa, pure una larga fetta dei sindacati hanno disertato la convocazione fatta dal sindaco De Filippo.

Sindaco, le questioni controverse del lavoro non interessano?

Andrea De Filippo

Ho avuto una ulteriore interlocuzione con diverse sigle. Mi hanno ribadito e confermato la disponibilità ad essere riconvocate. Lo farò perchè noi non molleremo.

E adesso che succede?

La mobilitazione prosegue senza interruzioni. Abbiamo presentato i curricula negli uffici del “Consorzio Cft” in località Cantinella e adesso veramente aspettiamo le risposte.

Aspetta la varco per sollevare la questione delle regole e delle modalità di assunzione?

Aspetto semplicemente risposte. Non vogliamo altro che regole chiare e pari opportunità per tutti. Faccio io una domanda: chi può contestare una simile richiesta? Dico ai sindacati che questo è il “minimo sindacale” che si possa pretendere per un’opera realizzata con soldi pubblici.

E quindi come andrà a finire?

Mi auguro e farò di tutto affinchè non si ripeta un nuovo “caso Interporto”. Il territorio aspetta risposte certe e vincolanti. Il lavoro non è un optional ma un diritto che va esercitato. Stiamo facendo questo. La mobilitazione continua, certamente con i sindacati, ma anche senza.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW