IN SETTE MILIONI DAVANTI ALLA TV PER SALUTARE “L’AMICA GENIALE”. COSA CI HA LASCIATO LA SERIE E COSA VEDREMO NELLA TERZA STAGIONE

In estate le riprese dei nuovi episodi. Nell’autunno 2021 la messa in onda. Grande attesa sulle nuove attrici che prenderanno il posto di Gaia e Margherita.

(servizio di Vincenzo Lombardi) – Sette milioni di telespettatori e il 28% di share. L’Italia del piccolo schermo ha voluto salutare così una delle opere più belle degli ultimi decenni. Sui social, intanto, già impazza l’interrogativo: come sopravvivremo? Il finale di stagione de “L’Amica Geniale” ha fatto scendere più di una lacrima ai telespettatori a coronamento di quattro settimane di straordinario successo. Un lavoro certosino ed impeccabile svolto intorno a quest’opera che il mondo ci invidia (a giorni il debutto sui teleschermi americani). Lila e Lenù che si guardano negli occhi con quella tenerezza che riporta all’età adolescenziale sussurrandosi la promessa di non dividere le loro strade. “Io torno, non voglio perderti. Neanche io voglio perderti”. Il tutto suggellato da quell’abbraccio che sposta i pensieri già alla terza serie. Perché, come ampiamente previsto, il capolavoro di Elena Ferrante avrà la sua terza vita televisiva. Non poteva essere altrimenti. Le riprese inizieranno dopo l’estate e se la matematica non è un’opinione i nuovi episodi dovrebbero arrivare sul piccolo schermo nell’autunno nel 2021.

Poche ore dopo la conclusione della seconda stagione meravigliosamente diretta da Saverio Costanzo, i social network si sono scatenati per celebrare il successo (principalmente di pubblico prima che dei numeri scanditi dall’Auditel) dell’adattamento televisivo tratto dai best sellers di Elena Ferrante. La pagina del Giffoni Film Festival (il festival del cinema dedicato ai ragazzi), dedica la sua homepage alle due protagoniste con un semplice post: “Ci mancheranno tanto!”. Stesso dicasi per la pagina di RaiUno che saluta la serie attraverso una photogallery con i momenti più belli ed intensi dei nuovi capitoli televisivi. Non poteva mancare all’appello Napoli Fanpage che immortala i cinque giovani protagonisti (Lenù, Lila, Pina, Nino e Bruno) in una foto tratta dal set di Ischia (oltre tredicimila i “like” raccolti in poche ore).

L’Amica Geniale” ci lascia una serie di messaggi ed emozioni fortissime che lo stile narrativo della serie è riuscito a mettere in risalto in maniera sublime. Il significato della parola “amicizia” messo in risalto con profondo e costante magnetismo, l’importanza dell’istruzione e della scuola e come essa possa rilevarsi ancora di salvezza in quartieri e zone, oggi come allora difficili. Infine, impossibile non citare il perno narrativo di questa seconda stagione: la condizione della donna. Siamo negli anni Sessanta e le donne iniziano il loro percorso di cambiamento, iniziano ad avere la percezione di libertà, di cambiamento di una condizione che per lungo tempo le aveva relegate a semplici comparse. Una rivoluzione femminile che, forse, dopo cinquant’anni non è ancora completata ma, che inizia proprio durante il periodo raccontato attraverso le vicende di Lenù e Lila che, in maniera differente, di quella rivoluzione sono state protagoniste. Bastano questi spunti (senza dimenticare le citazioni d’obbligo per la riscoperta di un vernacolo antico, la cura nei dettagli dell’arredamento, le luci, la fotografia) per certificare un successo che pone l’audiovisivo italiano ai primi posti a livello mondiale, rinverdendo fasti vissuti ai tempi di Fellini, De Sica, Garinei & Giovannini e più recentemente di Sorrentino e Garrone.

Detto questo non ci resta che attendere la terza stagione che sarà intitolata “Storia di chi fugge e di chi resta”. Ci sposteremo agli anni ’70. Elena (cioè Lenù) sta per sposarsi con Pietro quando torna a Napoli e scopre che Lila sta male a causa del massacrante lavoro in fabbrica. Le loro vite poi si separano. Elena torna a Firenze, si sposa e ha due figlie, Adele ed Elsa, ma il matrimonio non funziona. A Napoli, Lila si fidanza con Enzo e lo aiuta a studiare informatica: diventano due programmatori. Nel rione, però, il clima sociale rimane molto teso e Lila chiede a Elena di ospitare suo figlio Gennaro per l’estate. Nino Sarratore, intanto, ritorna nella vita di Elena, diventandone l’amante e spingendola a separarsi da Pietro. Nella terza stagione perderemo Gaia Gerace e Margherita Mazzuoco (Lenù e Lila) che dopo le prime puntate lasceranno il posto a nuove attrici che segneranno il tempo che passa. Resterà il fascino e la magia di una serie entrata nell’anima di tutti noi.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW