Chiuso il “Ponte Vapore”. Magistratura sequestra la infrastruttura. Transennato il passaggio

MADDALONI- Stop alle scorribande dei camionisti. E’ scaduto il tempo delle incursione clandestine, dei salti di corsie e dello scavalco dei new jersey. Ci ha pensato la magistratura: firmato il dispositivo di sequestro del Ponte Vapore. Divieto di transito assoluto sul «Ponte degli Americani». E questa volta non solo i mezzi superiori ai 50 quintali di peso e più larghi di 2.50 metri. Si chiude subito. Poi si potrà riaprire ottemperando a delle prescrizioni: riduzione della carreggiate, senso unico, transito solo alle auto, messa in sicurezza del passaggio pedonale, fermo totale per i Tir e messa in sicurezza della sottostante linea ferrovia Caserta-Napoli. Quanti articoli, quante fotografie abbiamo pubblicato sui camionisti acrobati, il salti di carreggiata e i transiti strafottenti? E’ finita la storia dell’infrazione ai divieti di transito. Si chiude. Insomma, là dove non ha potuto il codice della strada, il buon senso e il rispetto dell’altrui incolumità ha potuto la magistratura. Serviva un provvedimento d’autorità per mettere fine allo sconcio. E il giro di vite è arrivato. Adesso si aspetta che la burocrazia che si guarda l’ombelico dia risposte. E’ tutto pronto per la sostituzione (finanziamento, progetto esecutivo per 2,5 milioni di euro) dal 30 settembre. Mancano le autorizzazioni finali. Adesso, a ciascuno le proprie responsabilità.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW