La Polizia Postale e delle Comunicazioni di Caserta ha eseguito, nei giorni scorsi, la misura cautelare del collocamento in comunità emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale per i Minorenni di Napoli nei confronti di un diciassettenne residente in provincia di Caserta.

Il minore, da anni, si rendeva responsabile di atti persecutori nei confronti della ex fidanzatina 16enne, che soltanto di recente ha trovato il coraggio di denunciare alla polizia lo stalking subito.

Già durante i 4 anni di relazione la ragazza era oggetto di continue minacce e ricatti legati alla morbosa gelosia del giovane, il quale, dopo la fine del rapporto, con il chiaro intento di umiliare la ex fidanzata, per vendetta ha diffuso sui social le foto intime, che la ritraevano in pose sessualmente esplicite, acquisite nel corso della relazione, inviandole anche all’attuale partner della vittima. 

L’esecuzione della misura cautelare ha finalmente interrotto una condotta persecutoria che negli ultimi anni ha fortemente condizionato la vita quotidiana della giovane vittima, costringendola a cambiare le proprie abitudini e determinandone un costante stato di ansia e paura.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA