Presentate due proposte per la gestione e utilizzo dell’area da “Plastic free” e la “Banca del Tempo”
Salvatore Liccardo

MADDALONI- La soluzione è l’affidamento o l’adozione. I soggetti attuatori saranno associazioni riconosciute capaci di garantire servizi e progetti. In campo le associazioni di volontariato e ambientaliste per la gestione del Dog Park, spazi verde attrezzato, nuovo di zecca, molto discusso e ancora chiuso. Ne parliamo con l’assessore Salvatore Liccardo.

Il tempo dell’attesa è finito. Pronto l’affidamento dell’area?

In dirittura d’arrivo il bando di assegnazione fondato su due criteri. Primo; apertura/chiusura, gestione, manutenzione ordinaria, vigilanza e organizzazione degli spazi.

E il secondo?

La presentazione di progetti di animazione. E al momento sono arrivate due proposte proposte-progetto. Una da parte dell’ associazione «Plastic free», impegnata nella bonifica itinerante e nella raccolta delle plastiche disperse nell’ambiente, e una dalla «Banca del Tempo» specializzata in animazione sociale e urbana.

Ma nel dettaglio cosa faranno?

Ripeto: le associazioni garantiranno due servizi complementari: ingressi, vigilanza, manutenzione e tutela nonché progetti di animazione.

Cosa si intende per progetti?

E per progetti si intendono le modalità di utilizzo da parte degli animali, attività di sensibilizzazione e cura, elementi di pet therapy e tutto quanto riguarda la convivenza con animali di affezione.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA