Continua a ritmo serrato il campionato di Eccellenza con il nuovo format che tiene sempre sulla corda tifosi ed addetti ai lavori. In particolare, questa settimana, si è giocato il primo turno infrasettimanale previsto dal calendario il che vuol dire tre partite in otto giorni. Un mercoledì di campionato che ha sorriso alla Maddalonese riportando sorrisi e fiducia in casa granata. Dopo il grande rammarico per il ko interno nella sfida con l’Acerrana, sono arrivati tre punti preziosissimi, per morale e classifica, grazie all’1-0 ottenuto contro la volenterosa Nuova Napoli Nord. I ragazzi di mister Portone hanno sfruttato come meglio non si poteva la battuta d’arresto dell’Albanova nello scontro diretto del girone A contro la Frattese, tornando in piena corsa per i playoff. Il messaggio lanciato al campionato è chiarissimo: la Maddalonese lotterà fino alla fine con il coltello tra i denti per staccare il pass che porta alla fase successiva del torneo. “Non ci siamo mai persi d’animo – afferma il difensore Donato Posillipoe abbiamo sempre creduto nelle nostre qualità. Il KO interno contro l’Acerrana ha fatto malissimo perché non meritavamo di uscire sconfitti. E’ sempre difficile rialzare la testa quando i risultati non sono dalla tua parte ma l’importante vittoria contro il Napoli Nord conferma che crediamo nell’obiettivo playoff per regalare una grande soddisfazione a questa società. Siamo la classe operaria che vuole arrivare in Paradiso”. I tre punti raccolti mercoledì pomeriggio sono già un ricordo con la trasferta di Mondragone che incombe per chiudere il girone di andata e tirare un primo bilancio del torneo. Domenica mattina (calcio d’inizio alle ore 11.00, arbitra Russo di Benevento) al Comunale “Conte” una sfida insidiosa che la Maddalonese deve assolutamente fare sua per dare trovare quella continuità necessaria per il raggiungimento dell’obiettivo. “Troveremo un ambiente caldissimo e una squadra che vuole fare bella figura sul proprio terreno di gioco. Il Mondragone – afferma il mister granata, Francesco Portoneper oltre un’ora ha imbrigliato le manovre della Frattese nell’ultima gara giocata tra le mura amiche e forse l’attuale classifica non rende merito ai nostri avversari. Da parte nostra c’è l’obbligo di andare a prendere tre punti fuori casa che ci permetterebbero di chiudere il girone di andata nel migliore dei modi e programmare la seconda parte di campionato con la giusta serenità”.

Il difensore della Maddalonese, Donato Posillipo

Una squadra giovane e grintosa, il Mondragone allenato da De Meo che punta principalmente a valorizzare i suoi ragazzi più promettenti in vista della prossima stagione. I pericoli principali sono rappresentati dall’esperienza a centrocampo di Colella e dal figlio d’arte Pagliuca che in attacco può considerarsi un pericolo costante. Tra i padroni di casa assenze importanti come l’infortunato Tufo e lo squalificato Lepore. La società cara al Presiedente Del Prete rappresenta da sempre un punto di riferimento per il calcio casertano e cercherà di mandare in archivio questa stagione nel migliore dei modi. Un “derby” dalla doppia motivazione che non farà mancare spunti interessanti. Nella Maddalonese da valutare fino all’ultimo la condizione di Di Pietro ancora alle prese con fastidi muscolari. A Mondragone potrebbe già tornare utile il neo acquisto Cioffi già visto nell’ultima mezz’ora di gara con la Napoli Nord. L’attaccante potrebbe essere il volto nuovo della trasferta di Mondragone che sarà trasmessa in diretta sulla pagina facebook ufficiale della società granata (CLICCA QUI PER ACCEDERE)

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA