Foto: © SSC Napoli

Autogol di Handanovič nel primo tempo, rimedia Eriksen nella ripresa: tre legni colpiti, due da Lukaku e uno da Politano

Dopo 11 vittorie consecutive il Napoli ferma l’Inter: al Diego Armando Maradona finisce 1-1. Squadra di Gattuso a meno 2 dal quarto posto occupato dalla Juventus, nerazzurri a +9 sul Milan quando mancano 7 giornate alla fine del campionato. Prima parte di gara caratterizzata da un’estrema attenzione da parte di entrambe le formazioni. Il risultato è una partita bloccata simile a quella giocata all’andata a San Siro. Gli azzurri provano ad avere il baricentro più alto, stando però attenti a non scoprirsi, mentre lasciano i difensori nerazzurri liberi di impostare il gioco. Squadra di Conte non intenzionata ad alzare i ritmi e pronta a colpire in velocità. Primo tentativo della gara al 17′: Fabiàn servito da Insigne tenta il piazzato, ma è debole e centrale. Risposta dell’Inter affidata a De Vrij sugli sviluppi di un calcio di punizione: il suo colpo di testa è impreciso. Lo stesso accade per Koulibaly poco dopo su calcio d’angolo.

Poco prima della mezz’ora il match si accende

Fiammata Inter tra il 27′ e il 28′: Darmian da buonissima posizione anziché tirare preferisce servire al centro – intervento decisivo di Insigne; i nerazzurri stazionano per qualche minuto nei pressi dell’area partenopea e sfiorano il vantaggio con Lukaku. È la traversa a salvare Meret. Al 36′ Napoli in vantaggio: errore in uscita dei meneghini, sul cross di Insigne pasticcio di Handanovič che si lascia sfuggire il pallone dopo averlo bloccato. Reazione immediata dell’Inter, stavolta è il palo . ancora Lukaku – a salvare gli azzurri. Insiste l’Inter: sul finale del primo tempo intervento decisivo di Meret su Barella.

L’Inter in pressing trova il pareggio

Chiara l’intenzione dell’Inter di raddrizzare il risultato: passano 10 minuti e Eriksen fa 1-1. Cross di Darmian, intervento di Manolas ad allontanare il pallone, il sinistro del danese dal limite è imprendibile per Meret. Insiste l’Inter che al 57′ va vicino al vantaggio con una combinazione nello stretto tra Lukaku e Lautaro. Al 64′ i partenopei sfiorano il gol col colpo di testa di Di Lorenzo che sfila sul secondo palo, ma Fabiàn non arriva per un soffio. Il ritmo si riabbassa, quando sembra che le squadre si stiano accontentando, Politano all’80’ prima compie un numero nell’area affollata e poi col destro centra in pieno l’incrocio dei pali – complice anche la deviazione di Handanovič. In pieno recupero Hakimi grazia Meret ed esalta Manolas.

TABELLINO

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabiàn (90’+1 Bakayoko), Demme; Politano (90’+1), Zieliński (88′ Elmas), Insigne; Osimhen (74′ Mertens)
A disposizione: Contini, Idasiak, Maksimovic, Rrahmani, Zedadka, Lobotka, Petagna, Cioffi All. Gattuso

Inter (3-5-2): Handanovič; Škriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozović, Eriksen (84′ Gagliardini), Darmian (69′ Perisic); Lukaku, Lautaro (75′ Sánchez)
A disposizione: Padelli, Radu, Vecino, Sensi, Ranocchia, Young, D’Ambrosio, Pinamonti All. Conte

Arbitro: Doveri di Roma. Var: Mazzoleni-Paganessi
Reti: 36′ Handanovič (aut.) 55′ Eriksen
Ammoniti: Koulibaly (N), Darmian (I), Demme (N), Politano (N), Mertens (N), Hakimi (I), Manolas (N)
Angoli: 3-3
Recupero: 1′ p.t., 4′ s.t.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA