Servizi a largo raggio disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. A Torre del Greco, i militari della locale Stazione insieme al personale della IX direzione territoriale dell’agenzia delle accise dogane e monopoli di Napoli, che avevano effettuato analisi dei rischi e monitoraggio dei flussi di scommesse attraverso gli applicativi in dotazione, hanno denunciato a piede libero per esercizio abusivo e organizzazione di pubbliche scommesse sportive – anche per via telefonica o telematica – riservato allo Stato due fratelli di 60 e 54 anni del posto. I 2, titolari di un esercizio commerciale in via Martiri d’Africa, consentivano ai clienti di scommettere su eventi sportivi attraverso l’utilizzo di conti di gioco intestati a sé e a propri congiunti
I Carabinieri e i funzionari dell’ufficio anti-frode hanno sequestrato 2 computer e un centinaio di ricevute di scommesse telematiche per un volume di scommesse, da gennaio ad oggi, di circa 54mila euro. I titolari sono stati anche sanzionati per il mancato rispetto delle normative anti-covid e l’attività è stata chiusa per 5 giorni.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA