“Se hai un giardino, un orto o uno spazio verde puoi avere diritto, in modo gratuito, ad una compostiera domestica”, è lo slogan promosso dall’Associazione fondata da Giuseppe Morgillo

L’Associazione ABC lancia l’iniziativa che promuove l’utilizzo delle compostiere domestiche. L’ente presieduto da Giuseppe Morgillo nasce anche per portare avanti tematiche relative all’ambiente e allo sviluppo sostenibile. Ecco perché ABC – come spiega in un post sulla propria pagina Facebook – si occupa anche di compostaggio, una “pratica pratica già avviata sul nostro territorio ma che procede a singhiozzi”.

IL COMUNICATO

“L’assessore all’ambiente riferisce che il bando è ancora aperto e ci sono ancora 60 compostiere domestiche disponibili. Avendo una compostiera potrai gestire i tuoi rifiuti organici senza utilizzare il servizio di raccolta, auto-smaltendoli e creando il compost, un fertilizzante naturale per il tuo orto, giardino e piante o fiori in vaso. Le compostiere sono di proprietà del Comune di Maddaloni e concesse in comodato d’uso gratuito a tutti i cittadini, che avranno degli obblighi al fine di dedicare un buon compostaggio. I principali vantaggi nell’averla sono:

  • riduzione degli sprechi e dell’inquinamento e conseguente salvaguardia dell’ambiente;
  • contenimento del volume e del peso complessivo del rifiuto da smaltire;
  • benessere dell’orto e del giardino;
  • risparmio del 20% sulla Tari.
L’OBIETTIVO DI ABC

“Uno dei requisiti necessari per avere una compostiera in comodato d’uso – spiega ABC – è disporre di un’area di verde (giardino, orto, terreno) pertinenziale alla propria abitazione, con superficie minima di 300 Mq. In alternativa una superficie congrua alla compostiera adottata (come si evince dal regolamento comunale per il compostaggio domestico). Uno dei nostri obiettivi è quello di ridurre il numero di metri quadrati di superficie richiesti dal regolamento.

Infatti secondo un nostro sondaggio sul territorio maddalonese la metratura media degli spazi verdi di pertinenza ad un immobile ad uso abitativo è di circa 130 mq. Quindi diminuire il criterio dei 300 Mq porterebbe ad allargare la fascia delle famiglie che potrebbero usufruire di questa opportunità. Indipendentemente dall’esito di questa iniziativa, l’Associazione ABC inizierà una campagna di divulgazione e di sensibilizzazione di questo strumento che concede tanti benefici all’ambiente. Anche nelle zone periferiche dove ci sono meno unità immobiliari e più spazi verdi pertinenziali. La nostra campagna sarà “Chi composta riduce l’imposta“.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA