Elodie si prende la scena, Fiorello continua a giocare con i look piumati di Achille Lauro e lancia l’appello pro-vaccino, per il grande pubblico La Rappresentante di Lista non è più un nome curioso ma un duo che ha presentato una bella canzone, Irama ai vertici della prima classifica nonostante sia in quarantena in una camera d’albergo, Laura Pausini si prende gli applausi virtuali del suo Paese dopo l’ennesimo successo internazionale, Ermal Meta si prende il primo posto (molto provvisorio) dopo il primo giro di valzer. Questa la rapida sintesi della seconda serata di Sanremo2021 che vede un piccolo innalzamento della qualità delle canzoni in gara. C’è tanto altro ovviamente. Lo Stato Sociale fa di nuovo centro rivoluzionando le gerarchie e non facendo cantare Lodo Guenzi, mentre Willie Peyote e Fulminacci hanno confermato le voci della vigilia portando all’Ariston una ventata di bella autorialità. Il rapper torinese le canta davvero a tutti con uno dei pochi testi che fotografano il dramma attuale (LEGGI IL NOSTRO SERVIZIO), mentre quello romano si fa apprezzare per la sua disarmante semplicità.

Fiorello in plume look per aprire la diretta della seconda serata

Con le poltrone dell’Ariston riempite di palloncini multi espressivi, Fiorello mette a segno la sua prima genialata appoggiandosi a Vasco Rossi nell’interpretazione de “Gli scavi sopra”, ironica quanto amara canzone sulla quotidianità dei pensionati (GUARDA IL VIDEO DELL’ESIBIZIONE). Non ha convinto Bugo (e stavolta non c’entra Morgan), mentre Orietta Berti è l’unica che non ha sbagliato una nota anche se il suo brano è un salto all’indietro che non giova né all’interprete n all’ascoltatore. Un’esordiente e una veterana si conquistano il segno positivo dopo l’esibizione. Parliamo di Gaia, che confeziona un brano che non annoia e dove convivono tutte le sue etnie, alla quale si aggiunge la sempre puntuale Malika Ayane che forse non è esplosa al massimo delle potenzialità che conosciamo ma che ha presentato con ammiccamenti e leggerezza una canzone che non impone grandi impegni.

Ermal Meta: una garanzia a Sanremo

Con il supermix di Elodie che avrebbe fatto scatenare il pubblico in sala, Franco Miseria ha voluto ricordare di essere tra i migliori coreografi di sempre della televisione italiana. Non solo bellezza e spacchi vertiginosi. All’una di notte la cantante emoziona e si emoziona raccontando la sua difficilissima adolescenza tra degrado e genitori tossicodipendenti che non le hanno mai fatto perdere la voglia di sognare.

Il medley di Elodie è già cult

In attesa del ritorno di Ibra, la quota sportiva è stata coperta dalla maledetta storia di doping e provette sbagliate di Alex Schwatzer e da Cristiana Girelli, capitano della Nazionale Femminile di calcio. Anche il secondo appuntamento con il Festival è stato assemblato come un mosaico dove hanno trovato spazio tanti tasselli. In attesa della serata delle cover e prima che entrino in gioco le altre votazioni (stampa, orchestra e televoto), Ermal Meta si gode il primo posto assegnatogli dalla demoscopica, i trecento giurati che andrebbero messi a guardare i lavori della metropolitana. Sul podio anche Irama che sta vivendo un Festival che difficilmente dimenticherà. La poesia del cantautore albanese rappresenta uno dei testi migliori tra quelli ascoltati e dopo tanti brani impegnati portati a Sanremo, Ermal fa centro anche parlando d’amore. È ancora presto per i pronostici ma ci piace inserire la sua canzone tra le favorite alla vittoria finale insieme a Colapesce & Dimartino, Coma_Cose, La Rappresentante di Lista, Gaia e Annalisa. Per questo, però, ci sono ancora molte notti da affrontare. Si compone il quartetto delle Nuove Proposte che venerdì si contenderà la vittoria. Sarà un ultimo atto tutto al maschile. A Folcast e Guadiano si sono aggiunti la sorpresa Davide Shorty e il favorito Wrongonyou

Il brano “Amare” de La Rappresentante di Lista ha convinto il pubblico

CLASSIFICA PROVVISORIA “DEMOSCOPICA” DOPO PRIMA ESIBIZIONE CAMPIONI

  1. Ermal Meta 2. Annalisa 3. Irama 4. Malika Ayane 5. Noemi 6. Fasma 7. Fedez/Michielin 8. Lo Stato Sociale 9. Willie Peyote 10. Francesco Renga 11. Arisa 12. Gaia 13. Fulminacci 14. La Rappresentante di Lista 15. Maneskin 16. Max Gazzè 17. Colapesce & Dimartino 18. Coma_Cose 19. Extralisco feat. Davide Toffolo 20. Madame 21. Giò Evan 22. Orietta Berti 23. Random 24. Bugo 25. Ghemon 26. Aiello
Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA