Tra numeri, tamponi e probabili cambi di regolamento in corsa, Sanremo2021 analizza la prima serata nell’attesa di mettere in onda la seconda maratona televisiva. I dati Auditel parlano comunque di numeri importanti (oltre undici milioni e 46,4% di share) ma con una forte flessione rispetto al primo Festival di Amadeus e Fiorello. In RAI non vogliono portare la contabilità ma è chiaro che ci si aspettava qualcosina in più visto il coprifuoco e la gente chiusa in casa. Diciamo che l’inizio del Festival, dopo settimane di chiacchiere e previsioni, ha fatto emergere in maniera nuda e cruda, gli ostacoli di un’edizione che poco si sposa con la classica liturgia sanremese. Il Teatro Ariston vuoto ha il suo “peso”. Lo si immaginava alla vigilia, lo si percepisce dopo il primo giro di valzer. Lo show televisivo scorre senza pause. Non esiste applauso oppure risata in grado di far tirare il fiato. Forse l’errore è stato quello di voler allestire a tutti i costi un Sanremo “normale”, pur sapendo che sarebbe stato pressoché impossibile. Le critiche non devono però offuscare la grande generosità e lo sforzo di tutti coloro impegnati nella realizzazione di un evento unico nel suo genere.

Amadeus con Elodie

Amadeus ribadisce che “la vera vittoria è stata essere riusciti ad andare in onda costruendo un vero miracolo tra mille ostacoli”. In attesa di capire come saranno le curve degli ascolti già a partire da stasera, i numeri mettono in evidenza l’ottimo seguito del target che va dai 15 ai 24 anni. La scelta di un cast contemporaneo e molto vicino alle fruizioni del pubblico giovane, pare stia dando ottimi riscontri toccando punte che superano il 60% sul totale dei telespettatori. Per un Sanremo che ha sempre puntato allo “svecchiamento” è un primo traguardo raggiunto. L’affascinante Elodie sarà la seconda donna al fianco di Amadeus e Fiorello. Oltre alla parte musicale, la cantante dovrebbe aprire anche alcune parentesi sul mondo femminile.

CLICCA SUL PLAYER E GUARDA IL VIDEO

Con Irama, primo BIG “vittima” del protocollo COVID, che si esibirà in remoto con il video registrato durante le prove del lunedì pomeriggio, (LEGGI IL NOSTRO SERVIZIO), stasera si chiude il primo giro dei CAMPIONI con le altre tredici esibizioni contornate da un parterre “made in Italy” molto vicino al pubblico generalista. Ritorna Laura Pausini per celebrare il GOLDEN GLOBE vinto pochi giorni fa come MIGLIOR CANZONE ORIGINALE del film “La vita davanti a sé” interpretato da Sophia Loren. Laura canterà “Io, sì (Seen)”, brano fresco di statuetta. Ritornano anche i ragazzi de IL VOLO nonostante il grave lutto che ha colpito Ignazio Boschetto (la morte del papà). I vincitori di Sanremo 2015 renderanno omaggio al grande Maestro Ennio Morricone con un medley delle sue colonne sonore più importanti. Colore e passione con Gigi D’Alessio che porta all’Ariston i suoi “Guagliune”, come il titolo dell’ultimo singolo che vede la partecipazione di Ivan Granatino, Enzo Dong, Lele Blade e Samurai Y, continuando quel bellissimo progetto di fusion tra vecchia e nuova tradizione napoletana aperto lo scorso settembre con l’album “Buongiorno”. Intervista-verità con Alex Schwazer, il campione di marcia appena scaglionato dalle accuse di doping. Per i puristi del Festival, un bel salto nella storia con l’ospitata a tre voci di Marcella Bella, Gigliola Cinquetti e Fausto Leali. Sei brani (“Montagne Verdi”, “Senza un briciolo di testa”, “Mi Manchi”, “Io Amo”, “Non ho l’età” e “Dio come ti amo”), per celebrare una parte importante ed amata della storia di Sanremo. Con Ibrahimovic impegnato nel turno infrasettimanale con il suo Milan (anche se lo svedese non giocherà a causa del risentimento muscolare patito nell’ultima giornata di campionato) arriva all’Ariston Cristiana Girelli, top player del calcio femminile, attaccante della Juventus e della Nazionale.

Gigi D’Alessio con Ivan Granatino, Enzo Dong, Lele Blade e Samurai Y

Nel “quadro” di Achille Lauro ci sarà l’attore Claudio Santamaria con la sua compagna, la giornalista Francesca Barra. Questo l’ordine di uscita dei CAMPIONI: Orietta Berti, La Rappresentante di Lista, Lo Stato Sociale, Bugo, Gaia, Willie Peyote, Fulminacci, Extraliscio feat. Davide Toffolo, Ermal Meta, Giò Evan, Random. Irama? Nelle prossime ore si capirà. Per le NUOVE PROPOSTE, si completerà il quadro delle semifinali dopo le esibizioni di Wrongonyou, la napoletana Greta Zuccoli, Davide Shorty e i Dellai. In attesa di capire se i numeri contano oppure no, Sanremo2021 continua la sua “mission” di far andare avanti lo spettacolo. D’altro canto, lo diceva anche Freddy Mercury…

LEGGI ANCHE: LE PRIME INDICAZIONI DI CLASSIFICA

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA