ROMA – “Le domande di Quota 100 accolte dall’Inps sono ad oggi, dopo due anni di vigenza della norma, solo 267.802, e non 359.000 come sostenuto da Matteo Salvini intervistato a Di Martedì. Veramente poche, soprattutto se consideriamo le previsioni che allora venivano sbandierate: 973.000 persone nel triennio, una sovrastima di due terzi rispetto a quello che sarà l’esito finale”. È quanto dichiara il segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli.


“Questo dimostra – conclude – che è necessaria una norma più efficace e complessiva per dare una risposta previdenziale vera al mondo del lavoro”.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA