“Filiera”. Questo il titolo dello ‘smart tasting’ promosso dall’Associazione Italiana Sommelier Campania, che in questo prima evento del 2021 vede protagonista la delegazione di Caserta e i vini di Terra di Lavoro portati direttamente nelle case italiane per una serie di appuntamenti online con i produttori.

I vini casertani fuori dai confini

La pandemia Covid, dunque, non ferma l’Ais e la sua attività di promozione delle eccellenze enologiche del territorio. Anzi. Le modalità da remoto, utilizzate in questi mesi in vari ambiti, diventano il mezzo per annullare le distanze fisiche ed offrire una nuova formula di degustazione capace di proiettarsi fuori dai confini della provincia di Caserta e della regione Campania con una proposta innovativa ed al passo con i tempi che stiamo vivendo.

Come funziona lo ‘smart tasting’

L’evento si svolgerà online sulla piattaforma Zoom con tre appuntamenti in programma tra il 5 ed il 9 febbraio. Si tratta di una vera esperienza a 360 gradi. Gli iscritti riceveranno una “Wine Box” di 6 bottiglie per un costo di 95 euro (75 per i soci Ais). In questo modo gli utenti potranno degustare i vini comodamente a casa ed avere al tempo stesso la possibilità di conoscere i produttori che saranno connessi in diretta nel corso delle singole call, con due vini che verranno degustati per ciascun incontro. Ciascuna azienda verrà presentata ai partecipanti e verranno proiettati filmati delle vigne di ogni produttore, presentando quindi il territorio in cui operano e spiegando anche il lavoro che viene fatto in cantina. Infine, verranno degustati i vini prodotti da 6 aziende differenti che parteciperanno all’iniziativa. Il termine per le iscrizioni è fissato per domenica 31 gennaio alle 20.

Raccontare il territorio attraverso il suo vino

L’obiettivo dell’evento “Filiera”, organizzato da Ais Caserta in collaborazione con il Consorzio Vitica, è quello di raccontare il territorio casertano attraverso i vini, promuovendo le eccellenze vinicole di Terra di Lavoro con i loro protagonisti: i produttori. “Filiera rimarca l’attenzione che l’Ais Caserta pone sul territorio – fa sapere il delegato provinciale Pietro Iadicicco – Un lavoro costante per ampliarne la visibilità e rendere giustizia agli sforzi dei produttori che già da qualche anno sono saliti alla ribalta per qualità e professionalità. Un lavoro eccellente che sta dando i suoi frutti con la produzione di grandi vini che meritano vetrine importanti a livello nazionale come Filiera e magari, in un prossimo futuro, anche internazionale”.

PROGRAMMA

– Venerdì 5 febbraio – Ore 19.00 – Piattaforma ZOOM

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA