L’appuntamento è secondo solo al Mondiale per importanza e punti in palio, in vista di Tokyo 2020

È partita questa mattina la squadra azzurra che parteciperà al Masters di judo in programma a Doha dall’11 al 13 gennaio. Protagonisti i dieci atleti che si sono guadagnati il prezioso invito grazie alla posizione “top 32” nella classifica mondiale. Si tratta, come noto, di quattro donne – Odette Giuffrida, Maria Centracchio, Edwige Gwend, Alice Bellandi – e sei uomini – Manuel Lombardo, Fabio Basile, Giovanni Esposito, Antonio Esposito, Christian Parlati, Nicholas Mungai – guidati dal Direttore Tecnico Kiyoshi Murakami e dai tecnici Dario Romano e Francesco Bruyere

L’evento registra una partecipazione di 370 atleti (203 M, 167 F) provenienti da 68 nazioni rappresentanti i cinque continenti e, nell’ultramoderna Multipurpose Hall di Lusail, festeggia l’assegnazione a Doha dell’organizzazione per il campionato del mondo 2023. La delegazione azzurra sarà completata dal Covid Manager Alessandro Comi e dai medici Stefano Bonagura e Paolo De Persio.

LE PAROLE DI BRUYERE –I ragazzi stanno bene, la data scelta per questo Master è certamente un po’ particolare e, fra le feste ed il lockdown, non è stato facile prepararlo. Abbiamo fatto comunque un bel carico di lavoro prima di Natale e siamo ripartiti subito il 2 gennaio con la rifinitura pre gara. Ovviamente siamo di nuovo in bolla con tutte le misure di sicurezza necessarie e al primo tampone siamo risultati tutti negativi. La squadra sta bene è consapevole delle proprie possibilità ed è pronta a dimostrarlo come sempre“.

IL COMMENTO DI ODETTE GIUFFRIDA

Abbiamo dato tutti noi stessi per questo Master, abbiamo saltato Natale e Capodanno, ci siamo allenati in qualsiasi modo possibile. Adesso è arrivato il momento di raccogliere“. Maria Centracchio: “Sono molto contenta di affrontare questa gara. Sono pronta a dare tutto e a mettere dei nuovi mattoncini per la costruzione del mio percorso“. Edwige Gwend: “Una gara speciale per un periodo altrettanto particolare. La mia speranza è di riuscire a vivere questa gara appieno e che il risultato arrivi altrettanto positivo“. Fabio Basile: “Non sarò al cento per cento a causa di quegli infortuni che, grazie all’impegno straordinario dei nostri dottori, si fa tutto il possibile per recuperare. Ad ogni modo sono sempre un animale“. Antonio Esposito: “Sono pronto a dare tutto, mi sento in forma e non vedo l’ora di combattere“.

Le fasi finali delle tre giornate potranno essere seguite in diretta su Sky Sport Arena con il commento di Ivano Pasqualino e Ylenia Scapin (lunedì 15-17.30, martedì 15-17, mercoledì 15-17.30).

Il programma

Lunedì 11: F 48, 52, 57 kg; M 60, 66 kg
Martedì 12: F 63, 70 kg; M 73, 81 kg
Mercoledì 13: F 78, +78 kg; M 90, 100, +100 kg

Leggi anche >>> World League, domani i quarti di finale: il Settebello sfida i padroni di casa dell’Ungheria

PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA