È stato uno degli argomenti più “virali” della scorsa estate con immagini e notizie che trapelavano dal set allestito da Edoardo De Angelis. Da pochi giorni è iniziata la marcia di avvicinamento a uno dei grandi eventi televisivi di questo fine 2020. Proprio il giorno di Natale, infatti, RaiUno trasmetterà in prima serata la versione cinematografica di “Natale in Casa Cupiello”, una delle commedie massime di Eduardo De Filippo che De Angelis, regista casertano pluripremiato per i film “Indivisibili”, “Mozzarella Stories”, “Il Vizio della Speranza”, solo per citarne alcuni, ha “tradotto” per il piccolo schermo. Un appuntamento attesissimo e che ha già suscitato tanto dibattito tra il pubblico. Quando parliamo di “Natale in Casa Cupiello” citiamo quasi un testo sacro che è stato adattato alla televisione con l’intento di non interferire nella magia di una commedia che il pubblico si tramanda da generazioni. Nei panni di Luca Cupiello e di sua moglie Concetta troveremo, come ben noto, Sergio Castellitto e Marina Confalone. Per l’attrice napoletana il meritato riconoscimento dopo una carriera straordinaria, di dover vestire i panni che furono di Pupella Maggio. Altri grandi attori, molti di matrice teatrale, andranno a completare il cast. Tony Laudadio sarà Pasquale, il fratello di Luca Cupiello eterna vittima dei furti e dei dispetti di Tommasino che invece avrà il volto da eterno scugnizzo di Adrano Pantaleo che il pubblico ricorda come “Spillo” ma negli ultimi dieci anni è stato protagonista di grandi affermazioni sul palcoscenico.

Luca e Tommasino: Sergio Castellitto ed Adriano Pantaleo

Ninuccia, la figlia ribelle, sarà interpretata da Pina Turco che il pubblico ha imparato a conoscere negli ultimi anni prima come Deborah, la moglie di Ciro l’Immortale nella fiction “Gomorra”, poi come straordinaria protagonista de “Il Vizio della Speranza”, diretta propria dal compagno Edoardo De Angelis. Il ruolo di Nicolino, marito di Ninuccia, si muoverà con l’imponente bravura di Antonio Milo. Prodotto da Roberto Sessa per Picomedia in collaborazione con Rai Fiction vede portare in tv la storia che ebbe con la regia dello stesso Eduardo due trasposizioni dell’opera teatrale per la televisione, entrambe storiche e amatissime: quella del 1962 con lo stesso Eduardo, Nina De Padova e Pietro De Vico e quella del 1977 con oltre al grande drammaturgo anche Luca De Filippo, Pupella Maggio, Gino Maringola, Lina Sastri. Insieme a Luca Cupiello, alla sua famiglia e al suo amatissimo presepe, si ride di cuore e ci si commuove fino alle lacrime in una storia di intramontabile bellezza.

La locandina del film-tv

La storia di “Casa Cupiello” che vedremo in TV è ambientata nel 1950. L’evento televisivo, ovviamente, arriva non casualmente in occasione dei 120 anni dalla nascita di Eduardo. Le musiche saranno affidate ad Enzo Avitabile che con i film di Eduardo De Angelis ha vinto due David di Donatello. Tanta Caserta nei crediti dell’attesa prima visione di Natale su RaiUno. Innanzitutto, il regista De Angelis senza dimenticare Tony Laudadio, attore-scrittore, di spiccata bravura ed esperienza. Attraverso i servizi di GIORNALE NEWS cercheremo di conoscere ed avvicinarci meglio a questo grande evento televisivo che la TV di Stato ha deciso di mandare in onda in occasione di un Natale senza dubbio dal sapore e dal significato diverso

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA