Settimana bella complessa quella appena passata in Valle di Suessola.

Il sindaco di San Felice a Cancello, tramite la sua pagine facebook, ha annunciato di essere positivo al Covid-19. Gli facciamo gli auguri di una pronta guarigione. Certamente il primo cittadino non sarà presente al consiglio comunale del 30.11.2020, che seppur breve, appena tre punti all’ordine del giorno, è un consiglio importante, visto che va approvata una variazione urgente di bilancio e inoltre si deve approvare la salvaguardia degli equilibri di bilancio.

Anche Arienzo dovrà tenere il suo consiglio comunale, previsto per il 02.12.2020, con in pratica gli stessi punti del consiglio di San Felice. Inoltre, verrà anche discusso la modifica dello statuto della protezione civile. 

Intanto, apprendiamo che causa non ottemperanza di una sentenza del tribunale di Santa Maria Capua Vetere si è insediato il Commissario ad acta. Parliamo di una questione che andava chiusa il 31.07.2020, quindi a commissario in carica, l’amministrazione di ArienzoèTua era già decaduta, poi dall’insediamento della nuova amministrazione targata Ricoloriamo Arienzo sono passati in pratica altri 60 giorni circa senza che il comune abbia adempiuto e si è dovuto arrivare al commissario ad acta. Non proprio una passeggiata la sentenza è di 31.500€ come ci ha fatto gentilmente sapere il sindaco e la causa di questo è dovuta al fatto che la precedente amministrazione non si è costituita.

Consiglio comunale invece che si è tenuto a Santa Maria a Vico sugli stessi argomenti, ma è il dato politico che dobbiamo segnalare e cioè la frantumazione della minoranza. Clelia Signoriello vota addirittura con la maggioranza due volte e ci chiediamo se non sia entrata nell’orbita di città domani 2.0 e sarebbe interessante saperlo visto che le commissioni appena insediate tengono conto di una quota di minoranza che a questo punto sarebbe inficiata. Crisci, De Lucia e Nuzzo si sono astenuti mentre Piscitelli ha votato proprio contro. Una maggioranza che probabilmente anche per questo quinquennio potrà dormire sonni tranquilli. 

Ultimo passaggio riguarda Cervino. Il nostro lettore ben sa che eravamo in procinto di organizzare una diretta streaming con i protagonisti della “caduta” dell’amministrazione Piscitelli. Abbiamo deciso di rinviare questo incontro a dopo le feste almeno, vista la situazione covid che coinvolge non poco tutti i cittadini di Cervino e quindi non ci è sembrato il caso. 

Chissà che non si possa fare lo streaming per qualche altro argomento. 

www.pungiglioneblog.com

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA