L’AMBC torna a segnalare qualche utile opportunità di finanziamento, nella consapevolezza che anche in questo modo si possa fare politica e farla per tutti. Questa volta segnaliamo i contributi alle organizzazioni di volontariato di protezione civile, bando in scadenza al 31 Dicembre 2020 del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Chi può fare la domanda?Possono presentare domanda le organizzazioni di volontariatodiprotezionecivileiscrittenell’elenconazionale,ovvero:1.a) le organizzazioni iscritte nell’elenco centraledelDipartimentodellaProtezioneCivile;1.b) le organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali delle Regioni e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano. Come si presenta l’istanza? Le modalità di presentazione della documentazione cambiano in base alla quota per cui si presenta domanda: per la quota nazionale i progetti possono essere presentati unicamente dalla struttura di coordinamento nazionale delle organizzazioni iscritte nell’elenco centrale e devono pervenire al Dipartimento da posta elettronica certificata all’indirizzo: protezionecivile@pec.governo.it; per la quota regionale le organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali possono presentare progetti unicamente inviandoli alle Regioni o Province Autonome di appartenenza; per la quota locale le organizzazioni iscritte agli elenchi territoriali  possono presentare progetti per la misura 1/c, inviandoli al Dipartimento da posta elettronica certificata all’indirizzo: protezionecivile@pec.governo.it. Per quali finalità possono essere chiesti i contributi?I contributi possono essere erogati per le seguenti finalità, in base alla misura scelta:
Misura1 –potenziamentoattrezzature emezzi; Misura 2 – diffusione della cultura della protezione civile mediante la formazione e l’informazione alla popolazione in materia di previsione e prevenzione dei rischi e in materia di protezione civile, anche volti a favorire l’avvicinamento dei giovani alle attività del volontariato di protezione civile, sul territorio e in rapporto con le istituzioni locali, sulla base di progetti strutturati e valutati secondo apposite linee guida da emanarsi dal Dipartimento della protezione civile entroil30ottobrediognianno;Misura 3 – miglioramento della preparazione tecnica mediante lo svolgimento delle pratiche di addestramento e di ogni altra attività, anche a carattere formativo, diretta a conseguire una maggiore efficacia dell’attività espletata dalle organizzazioni, con particolare riferimento alle tematiche della tutela della salute e della sicurezza dei volontari di cui all’articolo 3, comma 3-bis, del decreto legislativo n. 81 del 2008 e successivi provvedimenti attuativi.I progetti relativi alla misure 1 sono finanziabilidinormanellamisuramassimadel75%.I progetti relativi alle misure 2 e 3 sono finanziabili di norma nellamisuramassimadel95%.Se una organizzazione presenta più richieste di contributo nello stesso anno, per la stessa quota, sarà scelta, da parte del soggetto competente per la relativa fase istruttoria, soltanto una delle proposte progettuali.Per informazioni e bando:Sito web. A questo punto, fornite tutte le info relative al bando,  ci domandiamo: ma il nostro Gruppo di protezione civile cittadina come sta messo dopo i tanti disastri inanellati in sede di costituzione avvenuta in pieno primo lockdown?Una costituzione frettolosa e –come già sottolineato anche dall’AMBC– illegittima. Sappiamo soltanto che si insiste con le solite inopportune nomine e sappiamo che si persiste- con arroganza–  nel voler mettere un cappello partitocratico sulla protezione civile locale. E sappiamo- purtroppo– che  alcuni  volontari (quelli veri!) sono stati costretti ad abbandonare e che tanti altri sono demoralizzati. L’AMBC oltre a sottolineare gli elementi di illegittimità, soprattutto nella procedura di nomina del Coordinatore (poi dimessosi) e ad indicare i responsabili del pasticciaccio, aveva lanciato un appello ad azzerare tutto e a rimettere mano a tutta la procedura di costituzione, rispettando le norme date e, soprattutto, a salvaguardia dei valori alla base della protezione civile: https://www.giornalenews.it/archives/72662. Noi siamo ancora dello stesso avviso.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA