La mostra avrà luogo nelle Sale Tomás Rico e Víctor Beltrí del Municipio di Cartagena e sarà disponibile fino al 24 gennaio

È stata inaugurata oggi a Cartagena – città spagnola nella Regione di Murcia – la mostra “Myth and Logic”, ospitata nel Palacio Consistorial. Il progetto, al quale partecipano 8 artisti italiani e 8 spagnoli, è un omaggio all’arte mitologica. “In questa mostra, che ospita le sale del Municipio di Cartagena, un folto gruppo di artisti visivi mostra la risposta del creatore contemporaneo alla percezione generata dalla contaminazione visiva del nostro tempo, che convive con l’eredità culturale dei miti classici. In questo modo, questi autori non analizzano la tradizione e il patrimonio storico in termini rigorosi ed estetici, ma da ogni immaginario privato, enigmatico e personale“. Queste le parole l’assessore alla Cultura del Comune di Cartagena, David Martínez Noguera.

De Luca: “Fatti miracoli, combattiamo da soli. Tante Regioni mentono, gli ispettori solo da noi”

Tra gli 8 artisti italiani partecipano al progetto 5 casertani: Alessandro del Gaudio, Enzo Trepiccione, Nunzia Re, Vittorio Vanacore e il nativo di Maddaloni Carlo de Lucia

Nell’opera del pittore Alessandro del Gaudio l’ironia è sempre presente, tutta la sua figurazione si articola su un’inesauribile vena demistificante della nostra eterogenea società urbana. L’opera di Enzo Trepiccione, apparentemente Naif, mostra un simbolismo carico di saggezza artistica, materiale e teorica, accumulato negli anni e concretizzato nelle sue opere attraverso una simbologia e un agrarianesimo che evocano miti e certezze antiche. Il lavoro astratto di Nunzia Re nasce da una realtà inclusa nei sogni, una sorta di fantasia e memoria che attraverso le sue opere si sublimano in una realtà dipinta, basata su luoghi che nascono dalla sua immaginazione.

Vittorio Vanacore pone l’uomo al centro della sua ricerca estetica, al centro della vita e specula sullo spazio che occupa. Anche quando nelle sue opere rinuncia alla figura umana, compone uno spazio con una ricerca oscillante tra linea, equilibrio e cromatismo. Il sogno, l’identità e la cultura popolare sono i pilastri dell’opera del pittore Carlo de Lucia. Il sogno predomina nelle sue opere, abitato da sagome, come alternativa alla realtà, un luogo dove si è liberi, dove è possibile un altro modo di vivere.

Europa League, Napoli-Rijeka 2-0: azzurri primi nel girone
Napoli, Gattuso: “Diego sempre con noi. Oggi meglio ma c’è da lavorare”

PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA