Svincolo A 30

MADDALONI- Il ritorno del “geometra con i baffi”. Mario Barbato caustico, pungente, mai banale, pur rappresentando solo se stesso, dà voce ai grandi e gravi problemi del territorio ancora in attesa di soluzione. Uno dei tanti nodi da sciogliere è l’eterna questione del Piano urbanistico di attuazione (Pua) e il discusso strumento delle concessioni dirette in area D9 (aree manifatturiere a carattere artigianale). Un eterna incompiuta, come il precedente Pip bocciato dalla regione il sempre atteso Puc.

Scusi, ma a che punto è questo Puc? Avviato nel 2009, si diceva che ormai era una questione di mesi, settimane, forse giorni. Invece?

Eppure, in questo clima paludoso, per fortuna c’è qualcuno che, come si suol dire, il toro per le corna la situazione, ormai ferma al palo, prendendo iniziative non di carattere politico, ma bensì, di carattere Burocratico/Amministrativo.

Ecco può essere più preciso. Insomma, ci fa capire se c’è un futuro per la programmazione urbanistica?

Mi spiego: la fretta di fare presto, ha fatto sì di bloccare l’iter per l’adozione della Variante  al Preliminare Puc.

Qualche riferimento cronologico?

All’incarico per la stesura dell’aereo fotogrammetria, ciò a far data luglio 2020, si è dimenticato che a completamento della ” Cartografia del territorio c’è bisogno del relativo Planivolumetrico. Cosa, non secondaria, evidenziata dal redatto del Puc ( arch. Bernasconi), al Responsabile Unico del Procedimento, ciò in data da 12 novembre 2020

Manca sempre l’ultimo passo, l’ultimo metro, l’ultimo particolare?

I tempi si sono allungati. E questa è un dato assodato. Rispondo alla domanda sui tempi: se non ci saranno ulteriori ostacoli, anche di carattere pandemico, premesso che la Cartografia Tecnica del Territorio sarà disponibile nel marzo 2021, per la fine dell’anno prossimo (2021) potremmo, finalmente parlare di adozione definitiva del PUC targato Andrea De Filippo.

Perso un altro anno, pandemia a parte?

C’è un dettaglio molto importante che non può essere taciuto…

Quale?

Nelle more, conoscendo i fatti, mi è d’obbligo segnalare che l’Affabulatore, al secolo indaco Andrea de Filippo, visto le resistenze del nuovo Dirigente, Area Tecnica al rilascio di Permessi a Costruire (in assenza di un Progetto delle Infrastrutture e la relativa Convenzione, in Area PUA (insediamenti produttivi a ridosso del realizzando Svicolo autostradale A/30) è stato capace, con l’ausilio di tecnici locali, disponibili, a far sì che, a breve tempo, potranno essere rilasciati permessi a costruire, afferenti interventi produttivi, capaci di portare, sul territorio Maddalonese, occupazione.

Stiamo parlando della fine della paralisi dei Pua ex Pip?

La fine di una telenovela durata 25 anni. Ripeto: a breve tempo, potranno essere rilasciati permessi a costruire, afferenti interventi produttivi, capaci di portare occupazione sul territorio maddalonese.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA