“La scuola contagia competenze, non virus. De Luca sospenda l’ordinanza”. Lo afferma la segretaria regionale campana della Ugl scuola Eliana Troise commentando l’ordinanza di chiusura delle scuole firmata dal presidente della regione Campania Vincenzo De Luca.

“Le scuole – sottolinea –, se messe in condizioni strutturali adeguate, possono essere, ma già lo sono, luoghi sicuri. Chiuderle semplicemente perché non si è stati in grado di organizzare per tempo le strutture sanitarie, un accurato controllo fuori dai plessi scolastici ed un servizio di trasporto pubblico sicuro, è solo un’offesa all’intera comunità scolastica, ai presidi, ai docenti, alle famiglie e agli alunni che adesso già ritroviamo assembrati in giro a non far nulla nelle piazze, nei bar e nei centri commerciali. Per non parlare dei danni provocati alla didattica e al personale precario ancora in attesa di convocazione”.

“A questo punto – aggiunge Troise -, se per Regioni e Governo servono misure drastiche si sospenda subito il concorso straordinario per il reclutamento dei docenti con i 36 mesi di servizio che comporterà un vero e proprio pericoloso esodo di massa, di decine di migliaia di aspiranti docenti, da una regione all’altra, da una provincia all’altra per parteciparvi”. “Sarebbe davvero paradossale e incoerente che per De Luca il contagio è nella scuola e che per la ministra Azzolina è da escludere per il concorso”, conclude la segretaria campana della Ugl scuola Eliana Troise.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA