SAN FELICE A CANCELLO. Ai titoli di coda la giunta Ferrara-ter. Lasciano l’incarico, seppur con motivazioni diverse, il tecnico Pignata e l’assessore Bernardo, con Sepe in procinto di farlo, dopo aver dichiarato diverse perplessità sulla prosecuzione.

LEGGI LA NOMINA DELLA GIUNTA TER

A quasi 18 mesi dalle elezioni, Giovanni Ferrara si vede costretto a cambiare giunta per la quarta volta. Se l’assessore tecnico alle finanze Enrico Pignata aveva una delega limitata nel tempo già per accordi pregressi, lasciano oggi con qualche nota polemica le delegate all’istruzione e alla cultura.

Per Giovanni Ferrara parte nuovamente la ricerca di un equilibrio che gli consenta di prolungare il mandato fino a raggiungerne il più possibile la scadenza.

Equilibri di parte, con gli ex forzisti pronti a tirare calci nuovamente dopo le turbolenze passate; con lo spoglio alle regionali che ha portato alla luce promesse di voti ed appoggi non mantenute e con risultati a dir poco deludenti, considerando i grandi elettori che sostenevano consiglieri regionali, poi rieletti, ma che proprio a San Felice hanno raccolto un magro bottino. Ma anche equilibri territoriali, con la rappresentanza delle frazioni in Giunta da mantenere, perché nella città che un tempo si chiamava dei Sei Casali che andavano da San Felice fino a Cancello, è forte il radicamento nelle varie zone della città a cui, sempre per rispettare gli accordi elettorali, va data una risposta in giunta.

Il Ferrara-quater ripartirà comunque dai fedelissimi ed inamovibili Orlando Savino e Mario Verlezza, ma trovare la quadra non sarà facile soprattutto così a breve dalle regionali.

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA