Sembra davvero arrivato il momento del debutto. In un campionato che continua a rinviare partite a causa dell’emergenza COVID, la seconda giornata del girone A di Eccellenza presenta in cartellone la sfida tra due compagini che hanno saltato la “prima” e che si apprestano ad inaugurare una stagione che vivrà ancora a lungo tra incertezze e protocolli. Napoli United e Maddalonese scendono in campo sabato al “Vallefuoco” di Mugnano (fischio d’inizio alle 15.30 diretti dall’arbitro Petraglione di Termoli) con la chiara intenzione di mettersi alle spalle un inizio di stagione vissuto più tra le certificazioni mediche che tra i risultati del campo. I napoletani hanno saltato la trasferta isolana con il Barano, mentre i granata sono stati costretti a chiedere il rinvio della gara con l’Ischia a meno di ventiquattro ore dall’incontro. La negatività dei tamponi ha riportato serenità negli spogliatoi “Una settimana difficilissima – confessa Francesco Portone, allenatore della Maddalonese – e costellata di eventi extra calcistici che hanno fatto perdere un pochino di concentrazione al gruppo. Ho cercato di far capire ai ragazzi che non si potevano buttare al vento tutti i sacrifici fatti finora e che presto si sarebbe tornato a parlare di calcio. L’esito dei tamponi ha dato la spinta per preparare questa trasferta affascinante contro una squadra di qualità che vanta grande esperienza nel campionato di Eccellenza, abitando sempre nelle posizioni nobili della classifica. Il loro è un progetto importante e basato su solidi principi e sono convinto che anche quest’anno il Napoli United saprà dire la sua. Dal canto nostro ci rechiamo a Mugnano con enorme determinazione e con l’obiettivo di affrontare i nostri avversari a testa alta”. Contro il Napoli United avrà inizio la settimana terribile della Maddalonese. Dopo la sfida al club multietnico fondato da Antonio Gargiulo, infatti, sarà già tempo di Coppa Italia con la sfida decisiva per il passaggio del turno (fissata per mercoledì 14) contro il Pomigliano (entrambe in testa al girone “F” con tre punti, con la Maddalonese in leggero vantaggio per differenza reti). Nel prossimo weekend, invece, primo derby stagionale contro il Marcianise in programma al “Progreditur”. Con il Napoli United una sfida di grande fascino e caratura con Peppe De Fenza nei panni dell’ex mai dimenticato in casa verde-azzurra. A undici anni dalla sua fondazione, i padroni di casa rappresentano una delle favole più belle del calcio dilettanti.

Conosciuti fino alla scorsa stagione con la denominazione di Afro Napoli, la compagine partenopea ha fatto dell’integrazione sociale e dall’accoglienza il suo più brillante biglietto da visita. Un progetto cresciuto negli anni che ha visto crescere a stretto contatto, giovani promesse del calcio partenopeo con tanti calciatori provenienti da altre etnie (africani e sudamericani in primis). Una società basata su grandi valori umani e sportivi che allo stesso tempo ha sempre conciliato il messaggio sociale con ottimi risultati sportivi. Anche quest’anno, la squadra allenata da mister Fasano non nasconde le velleità di puntare ad una eventuale zona playoff. Per la Maddalonese una partenza in campionato a pieni giri e un’infermeria che non sorride a mister Portone. Un problema al ginocchio dovrebbe tenere Verdicchio fuori dall’undici iniziale, mentre Di Pietro non è al massimo della condizione. La scelta del portiere sarà sciolta solo all’ultimo minuto, con Cerreto alle prese con dolori alla schiena. La porta granata, però, è in ottime mani grazie ad Errico e Orso. “Mancherà anche il capitano Giovanni Barletta – sottolinea il trainer granata – che si porta in eredità una squalifica di tre giornate rimediata a marzo. Mancherà il suo carisma in campo e fuori”. Fronte mercato. Ultimi giorni di trattative con i giovani assoluti protagonisti sia in entrata che in uscita: dal settore giovanile dell’Avellino è appena sbarcato Christian Viscovo, promettente terzino classe 2002 che va a rinforzare il pacchetto “under”. Salutano momentaneamente la maglia granata due storici elementi delle giovanili che hanno preferito macinare minuti ed esperienza lontano da casa. Il difensore Michele Di Vico (classe 2000) va in prestito al San Nicola (Prima Categoria), mentre l’attaccante Ivan De Lucia (classe 2001) si accasa al Virtus Goti (Promozione). Ritornando alla gara Napoli United-Maddalonese, la partita sarà ovviamente a porte chiuse ma ci si potrà avvalere della DIRETTA FACEBOOK sulla pagina NAPOLI UNITED

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA