Un rapinatore seriale è stato arrestato a Bologna dopo esser stato identificato come l’autore di una serie di rapine nel centro cittadino, dagli uomini della Squadra mobile.
A tradire il 48 enne bolognese sono stati dei tatuaggi che l’uomo ha su entrambe le mani e il lavoro certosino degli agenti nel guardare ore e ore di filmati delle telecamere di video sorveglianza per “beccarlo” senza travisamento e scoprirne il volto. L’uomo si introduceva negli esercizi commerciali e sotto la minaccia di un coltello si faceva consegnare l’incasso della giornata e anche il contenuto del portafogli dei commessi o dei proprietari dei negozi. Fermato nel centro di Bologna è stato riconosciuto e trovato in possesso anche del cutter con il manico blu descritto tante volte dalle vittime minacciate. È accusato di almeno altre 4 rapine avvenute negli ultimi mesi in città.

Fonte: Sala Stampa Polizia di Stato

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA