Il mare campano può vantare una nuova presenza, il cosiddetto “Marangone dal ciuffo”, una specie di uccelli mariniche finora era stata avvistata solo di passaggio e in inverno in Campania. Per il secondo anno consecutivo i tecnici dell’Arpa Campania, in collaborazione con gli ornitologi dell’Asoim, hanno avvistato esemplari di Marangone dal ciuffo a giugno sull’isolotto di Vetara, al largo di Positano.

Il monitoraggio svolto indica che molto probabilmentegli esemplari di Phalacrocoraxaristotelisdesmarestii(questo il nome scientifico della specie) nidificano nell’Area marina protetta di Punta Campanella: sono stati infatti identificati un individuo adulto, un individuo immaturo al suo secondo anno di vita e cinque giovani nati quest’anno.

Per la ongBirdLife International si tratta di una specie che «versa in uno stato di conservazione critico». In Italia la popolazione nidifcante finora individuata è concentrata soprattutto in Sardegna. Le segnalazioni finora provenienti dalla Campania si riferivano a esemplari di passaggio o svernanti. La presenza di alcune coppie riproduttive può essere considerata l’indizio di condizioni ambientali idonee nell’Area marina protetta di Punta Campanella.

L’avvistamento è frutto del monitoraggio congiunto svolto dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente, in particolare dalla UO Mare diretta da Lucio De Maio, e dall’Associazione studi ornitologici Italia Meridionale presieduta da Maurizio Fraissinet, per effetto di una convenzione siglata tre anni fa, nell’ambito delle attività che discendono dalla direttiva europea 2008/56/CE sulla Marine Strategy.

Il notiziario del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente ospita, all’indirizzohttps://www.snpambiente.it/2020/06/26/marangone-dal-ciuffo-un-nuovo-ospite-nel-mare-della-campania, un articolo curato da Lucio De Maio, Dario Monaco ed Elena Piscitelli (Arpa Campania), Maurizio Fraissinet e Filippo Tatino (Asoim), che illustra i particolari della scoperta.

error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW