MADDALONI- Arriva, ancora una volta, arriva la diffida della Fish Campania ovvero della «Federazione italiana per il superamento dell’handicap» che ha denunciato stigmatizzato gli «atteggiamenti discriminatori, aggravati dalla recidiva, messi in atto dal comune di Maddaloni verso le persone con autonomia motoria limitata». E siamo a quattro. Lungo e imbarazzante l’elenco: segnalato il funzionamento parziale degli ascensori al cimitero; la totale mancanza di stalli per la sosta e la tutele delle aree parcheggio riservate; l’esclusione dall’accesso agli uffici pubblici». E adesso, contestualmente alle proteste, per le file per l’accesso agli uffici anagrafe, tributi, ruolo acqua, ai servizi dello stato civile arriva quella per il bagno dei disabili che, in comune, è stato trasformato in ripostiglio per scope, pattumiere, detersivi. Un simile atto di discriminazione è inaccettabile. Così, l’ente locale recidivo, da quattro anni sulla lista nera degli enti che non hanno adeguato i servizi pubblici ai bisogni dei diversamente abili si becca l’ennesima segnalazione al Garante regionale per i disabili.

Il bagno per disabili usato come ripostiglio

error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW