L’ex membro del M5S Maddaloni ha scritto all’Assessore alla Cultura: “Una proposta coraggiosa in un periodo delicato”

L’emergenza sanitaria COVID-19 ha avuto non poche conseguenze economiche, con effetti dannosi su imprese, cittadini e interi territori. Siamo consapevoli che nei mesi avvenire dovremmo imparare a convivere con il Coronavirus, il che porterà ad un allentamento delle restrizioni alla mobilità e alle relazioni sociali, ma non ad una loro cancellazione. C’è dunque il rischio che con il sopraggiungere della stagione estiva, una serie di eventi maddalonesi possano non avere luogo. Questo ha spinto Giuseppe Morgillo, ex esponente del Movimento 5 Stelle Maddaloni, a rivolgersi all’Assessore alla Cultura, Sport ed Eventi Caterina Ventrone.

Coronavirus, l’UEFA ha deciso: fine dei campionati entro il 3 agosto. Idea play off e play out

LA PROPOSTA DI MORGILLO

Maddaloni Drive-In. Una proposta coraggiosa che mi sento di fare da cittadino. Con la necessità di mantenere il distanziamento sociale e il timore di assembramenti, il cinema da godere in auto potrebbe rappresentare il grande ritorno di una moda del passato nel rispetto delle misure sanitarie che saranno in vigore nei prossimi mesi. La realizzazione di tale progetto sarebbe un grande vantaggio per alcune attività commerciali attualmente chiuse che potranno attuare la distribuzione di cibo e di bevande direttamente al finestrino senza infrangere le misure di sicurezza.

La zona di Piazza Mercato potrebbe essere adatta all’occasione. Sono convinto che non mancherà un contributo da parte della cittadinanza attiva per perfezionare al meglio un evento simile, che potrebbe anche diventare permanente in modo da ridare ossigeno all’economia locale. Sarà una diversa modalità per usufruire in maniera sicura degli spettacoli, soprattutto di fronte alle notizie che vogliono una chiusura di cinema e teatri fino al prossimo inverno.

Lega Serie A, arriva la decisione: la stagione deve essere completata

La mia speranza è che questa proposta possa essere presa in seria considerazione: ne potrà beneficiare l’economia locale, ma anche l’intera collettività. A tal proposito, proprio in questo periodo di emergenza sanitaria, ci sono già zone in cui il drive-in è stato realizzato. Sono inoltre pronto a mettermi a completa disposizione per la sua progettazione, nella speranza che ci si possa subito mettere al lavoro in modo da poter pubblicizzare l’evento. Anche per evitare che i cittadini si spostino in qualche paese limitrofo, dove sono tante le possibilità che possa essere attuato un qualcosa del genere”.

Napoli, un tesoretto da 142 milioni per affrontare la crisi economica

PER TUTTE LE NOTIZIE DI GIORNALENEWS CLICCA QUI

Pubblicità
error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VISUALIZZA