MADDALONI- Denuncia per minacce, ma anche per minacce aggravate. Forse anche per interruzione di pubblico servizio, che c’è stata ma è stata parziale poichè gli uffici (tributi e anagrafe ubicati al secondo piano hanno regolarmente ricevuto gli utenti). In attesa delle decisioni del magistrato, trattenuto presso il comando di Polizia Municipale. Si è chiusa così la protesta plateale di Luigi 31enne che ha tenuto in scacco mezzo comune. Non è la prima volta. Già in passato aveva sollecitato in maniera vibrante i suoi disagi che sono lavorativi e quindi economici. Nelle commissioni consiliari l questione tributi è stata messa in discussione. Sul caso, ma anche su tutte le politiche di contributi momenti a sostegno, sono sotto esame e sono state oggetto dell’audizione del funzionario dei servizi sociali.

.LANCIO

Ore concitate in via San Francesco d’Assisi. All’interno dell’edificio è barricato Luigi C., con tanto di tanica con benzina. L’uomo, gira da stamani nei pressi del Comune e chiede di essere ricevuto. Nulla lasciava presagire l’epilogo di queste ore: minaccia di darsi fuoco per ristrettezze economiche. EvacuatI immediatamente I cittadini in fila presso gli uffici comunale. In questi minuti concitati una pattuglia di carabinieri è una di polizia, con l’ausilio della polizia municipale stanno cercando di far ragionare l’uomo, non nuovo ad episodi simili, l’ultimo proprio lo scorso anno. All’interno dell’edificio comunale le forze dell’ordine presidiano, estintori alla mano perché parte del liquido infiammabile sarebbe già stato gettato sul pavimento. Seguono aggiornamenti

error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW