“Le 10mila assunzioni del concorsone campano annunciate per il 2019? Se qualcuno, affidandosi alle promesse di De Luca, immaginava tempi rapidi, dovrà purtroppo ricredersi: il governo regionale procederà con tutta calma, se la prenderà comoda”. Lo affermano i consiglieri regionali campani di Forza Italia Flora Beneduce e Armando Cesaro rinviando all’interrogazione presentata oggi nel corso della seduta del Question time con la quale hanno chiesto al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca chiarimenti sui tempi di svolgimento dell’intera programmazione del concorso Ripam Campania per la selezione e il reclutamento di circa diecimila unità lavorative da impiegare a tempo indeterminato nella Regione Campania e in 166 Enti locali della Campania.

“Forse con l’intento di rassicurarci sul rischio di un definanziamento delle risorse del Piano Operativo del Fondo Europeo destinate al concorsone – spiegano gli esponenti di Forza Italia – oggi il governo regionale ha tenuto infatti a precisare che le stesse potranno essere spese con tutta tranquillità fino al 31 dicembre 2023”. “Tutto questo – incalzano i consiglieri regionali – significa che, se tutto andrà bene, le 10 mila assunzioni, sempre se saranno 10 mila, le vedremo forse nel 2024”.

“Ma siamo sicuri – si chiedono Beneduce e Cesaro – che tutto andrà per il verso giusto e che i pasticci fin qui collezionati non siano che l’anteprima di un disastro annunciato?”.

“Se è vero, come puntualmente riportato dai giornali, che su questo concorso penderebbero centinaia di ricorsi, questa prospettiva appare purtroppo concreta. La Regione, però, dice che il Formez non ha trasmesso alcuna notizia sui contenziosi. C’è da crederci?”, proseguono.

“Ci crediamo come abbiamo creduto alla favola dei tempi rispettati o alle graduatorie certe ma poi rettificate”, concludono i consiglieri di Forza Italia.

error: Non si copia!!!
GiornaleNews App

GRATIS
VIEW