0 00 2 minuti 2 settimane 4
Necessaria la sostituzione delle condotte in via Mercorio, su Corso I Ottobre (cambiate appena 15 anni fa), in via Tiglio San Biagio

MADDALONI- Cantieri per la messa in sicurezza urgente. Sarà un’estate di lavori e e disagi. Da fine giugno e per tutto luglio, parte la rimozione delle tubature esauste in via Libertà. L’emergenza era, come al solito, arriva dal sottosuolo: hanno ceduto definitivamente anche le tubature in polietilene esauste di via Libertà, via Mercorio e nella tratta terminale di via Sergente Del Monaco. Subito, con procedure di urgenza (come è già accaduto in via Sant’Eustacchio, piazza Ferraro, via Serao e via Padre Pio) saranno sostituiti, complessivamente quasi due chilometri di un groviglio di tubi ammalorati zeppi di toppe e resi inutilizzabili da innumerevoli riparazioni parziali. Non serve più la manutenzione straordinaria, per contenere le falle. Chiuderà la tratta di via Libertà (tra il cavalca ferrovia e via Sergente Del Monaco). Ipotizzala la deviazione, a senso unico alternato dell’ auto, sull’attiguo piazzale del distributore Agip. A seguire, la tubazioni di ghisa saranno mette in opera in via Mercorio: sarà imposto il senso unico e la circolazione su un’unica carreggiata. Si aggiorna l contabilità del disastro dell’acquedotto urbano: salgono a sei chilometri le tubazioni sostituite; previste, per il 2021, 250 perdite idriche complessive pari alla metà delle 500 annue che si registrano in tutto il territorio cittadino. Va rifatto l’impianto tra via Tiglio san Biagio e via Caudina, arteria quest’ultima ristrutturata sei anni fa. Dovrà essere sostituito l’acquedotto su Corso I Ottobre: dopo 15 anni dal restyling urbano, le condotte sono risultate difettose. Non c’è margine e né tempo per le recriminazioni o azioni di rivalsa: molte imprese coinvolte nei lavori sono fallite.