0 00 3 minuti 2 settimane 13
Il primo campionato europeo itinerante, 11 città coinvolte: si parte da Roma con la gara inaugurale tra gli azzurri di Roberto Mancini e le Mezzelune di Şenol Güneş

Poco più di 24 ore, poi il calcio d’inizio che metterà fine ad un’attesa che dura dal 2016, prolungata di un anno a causa del Covid-19. ItaliaTurchia apre l’edizione numero 16 degli Europei. Niente sede unica, come accaduto nelle precedenti manifestazioni, ma 11 città del Vecchio Continente coinvolte per celebrare i 60 anni della Coppa. Allo Stadio Olimpico, dove la Nazionale guidata da Roberto Mancini giocherà le 3 partite del girone, tornerà anche il pubblico dopo un anno e mezzo: sarà garantito l’accesso fino al 25% della capienza dell’impianto. Calcio d’inizio domani alle 21.

EURO 2021, I GIRONI

Gruppo A: Turchia, Italia, Galles, Svizzera
Gruppo B: Danimarca, Finlandia, Belgio, Russia
Gruppo C: Olanda, Ucraina, Austria, Macedonia del Nord
Gruppo D: Inghilterra, Croazia, Scozia, Repubblica Ceca
Gruppo E: Spagna, Svezia, Polonia, Slovacchia
Gruppo F: Ungheria, Portogallo, Francia, Germania

CITTÀ E STADI

È la seconda volta dopo Francia 2016 che agli Europei partecipano 24 squadre. Agli ottavi di finale si qualificheranno le prime due di ogni girone, più le quattro migliori terze. Un sistema che fu usato anche per 3 edizioni del Mondiale: Messico ’86, Italia ’90 e Usa ’94. Le undici città in cui si disputeranno i 51 match sono Copenaghen, Bucarest, Amsterdam, Glasgow, Siviglia, Budapest, Baku, Roma, Monaco di Baviera, San Pietroburgo e Londra. Nella capitale inglese si disputeranno semifinali e, domenica 11 luglio, la finale.

Copenhagen: Parken Stadium
Bucarest: Arena Nationala
Amsterdam: Johan Cruijff Arena
Glasgow: Hampden Park
Siviglia: Estadio La Cartuja Sevilla
Budapest: Ferenc Puskás Stadium
Baku: Olimpiya Stadionu
Roma: Olimpico
Monaco: Football Arena München
San Pietroburgo: Saint Petersburg Stadium
Londra: Wembley Stadium

Delle Nazionali presenti, la Russia è quella con il maggior numero di partecipazioni: sarà la presenza numero 12. Il Galles e Slovacchia invece, quelle che hanno preso parte alla manifestazione meno volte, 2: per entrambe la prima fu nel 2016. Due Nazionali esordienti: la Finlandia e la Macedonia del Nord.