(ANSA) – SERRA SAN BRUNO (VIBO VALENTIA), 17 MAG – La Procura
della Repubblica di Vibo Valentia ha chiesto il processo per i
20 indagati, tra medici ed impiegati amministrativi in servizio
nel Distretto sanitario di Serra San Bruno, accusati di essersi
assentati ingiustificatamente dal posto di lavoro.
    I reati ipotizzati a loro carico sono truffa aggravata e
continuata e false attestazioni di prestazioni lavorative.
    L’inchiesta che ha portato alla richiesta di rinvio a giudizio
risale allo scorso anno.
    Contestualmente, l’Azienda sanitaria provinciale di Vibo
Valentia, con un’apposita delibera, ha adottato i provvedimenti
amministrativi nei confronti di alcuni dei dipendenti coinvolti
nell’inchiesta. Provvedimenti che vanno dalla sospensione
temporanea dall’impiego, con privazione dello stipendio,
all’applicazione di multe di importo corrispondente alle ore di
retribuzione per le quali é stata accertata l’assenza
ingiustificata dal posto di lavoro.
   

Fonte: ANSA.it