Altro che fair play finanziario. Quest’anno il mercato del Chelsea lo decide la FIFA. Ma il massimo organismo non stabilirà che tipo di acquisti farà il club di Abramovich, ma direttamente…se i Blues potranno portare qualche calciatore a Stamford Bridge. Il bando imposto per irregolarità nei trasferimenti di calciatori minorenni dovrebbe essere confermato o ribaltato a breve e da questa decisione dipende il futuro prossimo della squadra di Maurizio Sarri. Che di certo spera in una soluzione positiva, anche perché se i Blues dovessero avere mano libera sul mercato, sarebbero pronti moltissimi soldi per una serie di acquisti decisamente da capogiro.

‘); }

PIANO B – Questo è ciò che sostiene David Ornstein, giornalista della BBC, che ha svelato quali sono i piani del Chelsea se il club dovesse in qualche maniera evitare il blocco. Una eventualità con probabilità non elevatissime di realizzarsi, al punto che c’è già pronto un piano B. “Il Chelsea ha un disperato bisogno di un centravanti. E se il blocco del mercato dovesse essere confermato, ci sarà il rientro dai prestiti di Batshuayi e di Abraham e il prolungamento automatico per un anno del contratto di Giroud”. Non certo nomi in grado di far girare la testa ai tifosi, ma con una sentenza della FIFA sulle spalle, il meglio che il club possa fare.

PIANO A – Ma se il bando dovesse essere cancellato, secondo il giornalista, via alle spese pazze dalle parti di Stamford Bridge. Serve un centravanti? “Si parla di Cavani, che ha litigato con Neymar”. Non male come nome… “Poi, se dovesse andare via Hazard, l’idea è quella di portare a Londra Marco Asensio. Ma non è detto che Hazard parta, ho sentito che Marina Granovskaia si sta opponendo con tutte le sue forze all’addio del belga. In ogni caso, un altro nome sul piatto in caso di cessione del numero 10 è quello di Coutinho. Oppure, anche se ai tifosi non farà piacere, c’è in corsa anche Zaha come sostituto di Hazard”. Insomma, l’imbarazzo della scelta. Peccato che in fondo…non decida il Chelsea ma la FIFA!

Fonte: Gazzetta.it