Senza Rimini, vedremo l’effetto che fa un campionato a 7 e una grande da playoff in meno. Ma il prologo di stasera a San Marino, dove sono scesi in campo il Bologna tricolore uscente e la squadra di casa guidata da Mario Chiarini che è un riminese di nascita, s’è trasformato in un omaggio alla squadra che si è ritirata dal campionato e in memoria del suo storico presidente Rino Zangheri, al timore per 45 anni, morto prima che esplodesse la crisi dirigenziale che ha portato alla rinuncia al campionato. Il mitico Pres ricodato con una rosa rossa sul monte di lancio. Il Rimini dei Pirati e dei 13 scudetti che non mancava dal campionato di baseball da 46 anni, è stato ricordato nel diamante con una cerimonia prima del playball dalle due avversarie e dai ragazzini dello Junior che giocheranno tra serie C e serie B per rilanciare il baseball riminese (il coordinatore tecnico è Cristian Giovannelli, chi proverà a rilanciare la società che ha ritirato la squadra è il figlio del fondatore del Rimini, Francesco Zucconi). Le due squadre hanno voluto onorare una grande storia con le casacche e i colori dei Pirati romagnoli, arancione e nero. Gara-2 si giocherà invece sabato a Bologna, dove a giugno si disputerà la Coppa Campioni, e a settembre dopo gli Europei la qualificazione olimpica (partite anche a Parma). Il Parma Clima debutta contro Godo, la Sipro Nettuno Baseball City contro l’Autovia Castenaso allenato da Nanni. Riposano i Rangers Redipuglia.

‘); }

La presentazione di San Marino e Bologna con le casacche del Rimini. Lauro Bassani

La presentazione di San Marino e Bologna con le casacche del Rimini. Lauro Bassani

I PROTAGONISTI – Sarà una stagione regolare di 24 partite fino al 27 luglio: le prime 4 disputeranno le semifinali, dal 16 agosto le finali tricolori, prima di dare spazio alla nazionale di Gerali. L’UnipolSai Bologna di Frignani inserisce nel gruppo Vaglio il lanciatore Claudio Scotti, gli olandesi Alex Rodriguez e Jarreau Martina, 1a base e ricevitore, Alex Russo tornato da Padova e Alex Bassani arrivato da Rimini: obiettivo, la doppietta scudetto-Coppa pur avendo perso la mazza pesante di Mazzanti, passati al Nettuno di Morville con Teran, Richetti e i Garbella. Il San Marino di Chiarini (che aspetta Colabello e si affida a Di Fabio, Celli, Romero, Trinci, Giordani e Mazzocchi) cerca il riscatto dopo un paio di stagioni a secco. Il Parma a trazione cubana si potenzia con lo slugger Vinales, schiera sul monte Ozanich, Oberto e Aldegheri, con ricevitore Beaumont e interbase Mercuri: tornare in finale come un anno fa è il prim o obiettivo. E sarà tesserato anche Alex Liddi se dovesse rientrare in Italia per stare nel gruppo azzurro quando conterà.


 Stefano Arcobelli 

© riproduzione riservata

Fonte: Gazzetta.it