Non si spegne l’eco sugli “scontri” sulla seduta dell’ultimo Consiglio Comunale. Rioprtiamo le considerazioni politiche del vicesindaco Gigi Bove.

Maggioranza e opposizione, pur nella diversità dei ruoli, tenevano una seduta di consiglio assai produttiva.

L’ AmministraIone e la maggioranza recepivano e votavano favorevolmente alle mozioni presentate dalla minoranza perché le ritenevano giuste, anche se di difficilissima attuazione ( per non dire impossibile se si pensa che una delle proposte è stata quella di fare un campus universitario nell ex Caserma Annunziata che non è di proprietà comunale).

Ma ad un certo punto L’ opposizione ( tranne Bruno Cortese e Tina Santo) ha deciso di infischiarsene dei tanti temi che erano all ordine del giorno e che riguardavano i maddalonesi.

Cosa è accaduto?

Sette consiglieri comunali di opposizione avevano presentato una mozione contro L’autonomia differenziata delle regioni ( la cui potestà legislativa spetta al Parlamento e non ai consigli comunali).

Anche il governatore della Campania, che è del Pd della loro parte politica,chiede autonomia o comunque maggiori forme di autonomia per la nostra regione.

La maggioranza ha chiesto all’ opposizione di fare una piccola modifica al testo; di non ridurla ad uno scontro partitico e di fare una battaglia comune con un testo condiviso e inviarlo al governo per chiedere maggiori risorse finanziarie ai Comuni.

L’ opposizione ha rifiutato e ha abbandonato L’ aula infischiandosene degli argomenti che poi abbiamo discusso e che riguardano i cittadini di Maddaloni.

Bene ha fatto il Sindaco Andrea De Filippo a definirli “ irresponsabili”.

Con buona pace dei consiglieri di opposizione abbiamo discusso e approvato i regolamenti per la mensa scolastica,per il compostaggio, per le sponsorizzazioni, del parco urbano e delle importanti tariffe e della scelta politica di non aumentare le tasse ( quando invece i numeri ci consiglierebbero di farlo) e di abbassarle laddove è possibile come abbiamo fatto per la Tosap, il trasporto scolastico e la mensa ( in giunta).

Abbiamo anche approvato la modifica secondo la quale si armonizza il sistema di pagamento della Tassa sui rifiuti facendo ricadere le scadenze tutte nell anno di competenza.

Ho fatto tantissima opposizione nella mia vita politica e sovente ho assunto posizioni intransigenti ma per me venivano prima i maddalonesi.
Ai consiglieri del Pd, Città Idee, gruppo misto ex maggioranza, Maddaloni Positiva che hanno abbandonato L’ aula su un tema nazionale non interessano i problemi dei maddalonesi.

Ora forse attirerò i violenti strali dei 7 consiglieri comunali irresponsabili ma io faccio politica così: ci metto la faccia e dico quello che penso senza scappare e assumendomi la responsabilità ( perciò in politica non sono affatto amato)

I consiglieri comunali che hanno abbandonato l’ aula sono stati degli irresponsabili.
I maddalonesi devono sapere. Ed è anche evidente che i consiglieri comunali della quasi totalità dell opposizione sono ostaggio politico di una serie di esponenti della vecchia politica che hanno fatto il loro tempo e non si rassegnano che la loro stagione è tramontata”.

Fonte: MaddaloniNews.it