(ANSA) – CHRISTCHURCH, 16 MAR – Il bilancio dei morti nelle
stragi in moschea in Nuova Zelanda è salito a 50: lo ha detto il
capo della polizia neozelandese Mike Bush, affermando che uno
dei feriti è morto. In ospedale restano 36 persone, due delle
quali in condizioni critiche, ha precisato. Bush, che ha tenuto una conferenza stampa, ha detto che due
persone arrestate attorno all’ora in cui è stato fermato Brenton
Tarrant, il killer suprematista, sono state rilasciate perché
risultate estranee all’attentato.
   

Fonte: ANSA.it