I due massimi campionati della petanque entrano nella fase più calda e delicata della stagione. Se nella serie A maschile la quinta giornata concede ancora qualche possibilità ad alcuni club di migliorare la loro posizione di classifica – più in funzione dell’aritmetica che dei valori sin qui manifestati – , la sesta femminile potrebbe già fornire i primi responsi in termini di playoff , playout e retrocessioni. Ambizioni, suspense, brividi, sofferenze, si concentrano in questi ultimi giri di giostra non consigliabili ai sofferenti di vertigine.

‘); }

La rosa della Vita Nova di Savigliano

La rosa della Vita Nova di Savigliano

ILLUSORIO – Per la classifica maschile la sfida più importante, sotto il profilo numerico, si consumerà sui campi saluzzesi fra la Vita Nova di Savigliano e la San Giacomo di Imperia. Seconda contro prima. Il cammino della capolista, con quattro successi su quattro ad una media di 17,5 punti a incontro, lascia poco spazio all’illusorio gioco dei pronostici. Nelle prove individuali, che valgono 6 punti, i saviglianesi risultano solo sesti nella graduatoria del rendimento (24 punti su 48) , mentre sul fronte opposto brillano i vari Diego Rizzi, Donato Goffredo, Stefano Bruno, Gianni Laigueglia, Mickael Arcolao (con 34). Ancor più marcato il divario fra le terne, dove i liguri viaggiano a punteggio pieno (16 su 16), rispetto ai 6 punti racimolati dai piemontesi con i loro otto tentativi. Soltanto i confronti a coppie dovrebbero concedere maggiori chance alla formazione di Elio Castellano. Sul retro della medaglia che tintinnerà sul bancone saluzzese, c’è un Auxilium- Bovesana che vuol dire ultima (a zero punti) contro terzultima (a tre punti). Come più volte ribadito, il team di Boves non merita quella posizione alla luce delle potenzialità dei suoi campioni e farà di tutto per dimostrarlo nei prossimi tre incontri.


Gli atleti della San Giacomo di Imperia

Gli atleti della San Giacomo di Imperia

ASSALTO – A Genova Pegli, in casa dell’Infra, la Caragliese andrà all’assalto della genovese Casanova. Come noto, da regolamento, la quinta squadra classificata – in questo caso il club di Caraglio – qualora la differenza punti rispetto alla sesta, sarà inferiore o uguale a 4 punti, verrà coinvolta in una poule salvezza a tre squadre. Ecco perché nelle file cuneesi il termometro segna febbre da tensione. Sul fronte opposto, il team del presidente-giocatore Alfredo Damonte ambisce alla disputa dei playoff e farà di tutto per migliorare la posizione. C’è poi un Abg Genova contro Valle Maira le cui distanze ( 1 punto i genovesi, 9 i droneresi) indicano inesorabilmente quale potrebbe essere l’esito del confronto.

SENTENZE – Alla vigilia della penultima giornata di qualificazione, il campionato femminile ha già emesso due sentenze, seppur non suffragate dall’aritmetica : il primo posto delle campionesse in carica della San Giacomo, posto che equivale direttamente alla disputa della finale, e l’ultimo del Dopolavoro Ferroviario di Ventimiglia, che condannerebbe le frontaliere alla retrocessione . Ma intanto godiamoci questo sesto turno in programma per tre sfide a Pontedassio ed una a Genova, bocciodromo dello Zerbino.

CHIAVE DI VOLTA – Contrariamente alla maschile, la serie A rosa prevede playoff coinvolgenti la seconda e terza classificate (la vincente affronterà la prima ). E il calendario per rendere ancor più calienti queste ultime battute, metterà a confronto Caragliese e GS Petanque, entrambe seconde a quota 9. Uno scontro diretto dai toni scintillanti. Le cuneesi risponderanno all’appello con gli accenti formidabili delle terne, le ventimigliesi con la spavalderia tecnica delle loro soliste. Chiave di volta della sfida saranno le coppie, prove in cui le contendenti si equivalgono sotto il profilo della resa : 22 punti contro 18, con le evidenze di Bottero-Fogliato (12 su 14) da una parte , Bagalà-Binisti (10 su 12) e Rosa Greco-Binisti (8 su 10) dall’altra.

POTENZIALITA’ – Scossoni agonistici sono previsti anche fra Abg e Valle Maira. Le genovesi, seconde a 9 punti, faranno leva sia sulle potenzialità tecniche che sul fattore campo, per fare bottino pieno, anche in previsione dell’ultima sfida diretta con il GS Petanque, in ottica playoff. Per le donne di Dronero un finale di regular season assai delicato per evitare di chiudere al sesto o settimo posto, zona playout. Posizioni che vorrebbero evitare pure Auxilium e Pontedassio, coinvolte in un diabolico doppio test contro Ferroviario e San Giacomo.

PROGRAMMA Sabato, Serie A Maschile (5/a giornata) : Auxilium – Bovesana, Vita Nova – San Giacomo, Casanova – Caragliese, Abg Genova – Valle Maira. Domenica , Serie A Femminile (6/a giornata) : Pontedassio – San Giacomo, Auxilium – DLFerroviario, Caragliese – GSPetanque, Abg Genova – Valle Maira.

 Mauro Traverso 

© riproduzione riservata

Fonte: Gazzetta.it