Nel giorno più difficile dell’Inter, con l’esplosione del caso Icardi, Luciano Spalletti non si tira indietro: “La decisione di togliere la fascia da capitano a Icardi è stata difficile e dolorosa, una decisione molto sofferta, assolutamente condivisa da tutte le componenti del club e presa per il bene dell’Inter. Era convocato per Vienna ma non ha voluto esserci. Ovviamente ci è rimasto male ma ci sono delle cose intorno che disturbano lui e la squadra. Noi ora dobbiamo pensare esclusivamente alla partita. Tutti i pensieri e le attenzioni devono essere per il Rapid, per fare risultato contro un avversario difficilissimo. Ora si spera che la squadra reagisca nel modo giusto”. Fonte: Gazzetta.it