Continua senza sosta il percorso del karate mondiale verso Tokyo2020. Secondo appuntamento dell’anno a Dubai con il circuito internazionale Premier League: 12 gli azzurri iscritti e 24 seconde lineee partecipanti con il proprio club di appartenenza per un totale di 26 italiani che da venerdì 15 a domenica 17 febbraio saliranno sui tatami del Al Wasl Club. Due giorni di eliminatorie che culmineranno nelle finali del terzo: obiettivo medaglia e punti preziosi per il ranking olimpico.

‘); }

Angelo Crescenzo, campione del Mondo nei -60 kg

Angelo Crescenzo, campione del Mondo nei -60 kg

RISCATTO – Sono partiti questa mattina gli azzurri che parteciperanno alla tappa di Dubai, negli Emirati Arabi: un giorno prima della classica partenza del giovedì per abituarsi al fuso orario e alle temperature estive. A guidare il gruppo il capitano Luigi Busà (-75 kg), pronto a riscattarsi dalla prima tappa parigina del circuito dove non è riuscito a salire sul podio; con lui Angelo Crescenzo (-60 kg) che, dopo il titolo mondiale vinto a Madrid 2018, è ripartito alla grande conquistando l’argento a Parigi: un infortunio al ginocchio occorsogli durante le eliminatorie non lo ha fermato e grazie ad un recupero lampo lo vedremo già all’opera venerdì. Anche Luca Maresca(-67 kg) e Lorena Busà(-55 kg) si presenteranno a Dubai per continuare la loro scalata nel ranking dopo rispettivamente il secondo e il terzo posto della prima tappa. In cerca dell’ennesima conferma Viviana Bottaroche nel kata si è messa alla prova a Parigi con il nuovo regolamento a punteggio elettronico dimostrando di andare oltre qualsiasi cambiamento salendo sul terzo gradino del podio. A completare la spedizione azzurra Mattia Busato(kata), Laura Pasqua(-61 kg), Silvia Semeraro(-68 kg), Clio Ferracuti(+68 kg), Michele Martina(-84 kg), Simone Marino(+84 kg) e la new entry Alessandra Mangiacapra, reduce dall’argento continentale conquistato domenica ai Campionati Europei Under 21.


PROGRAMMA – Il via alle competizioni è previsto per venerdì mattina con il kata individuale femminile, il kata a squadre maschile e alcune categorie di kumite (-60 kg, -50 kg, -67 kg, -55 kg, -75 kg). Sabato 16 febbraio continueranno le eliminatorie con il kata individuale maschile, il kata a squadre femminile e le restanti categorie di kumite (-61 kg, -84 kg, -68 kg, +84 kg, +68 kg). Domenica 17 febbraio sarà la volta delle finali per il bronzo e per l’oro a partire dalle ore 07:00 italiane (ore 10:00 locali) in diretta video streaming su Gazzetta.it.

Fonte: Gazzetta.it