‘; } else { document.getElementById(“iframe_player_video_1337879”).innerHTML = ‘‘; } } else { if (is_mobile_player && (typeof playerOnWebSite != “null” || typeof playerOnWebSite != “undefined”)) { document.getElementById(“iframe_player_video_1337879″).innerHTML = ”; } else if (is_tablet_player) { document.getElementById(“iframe_player_video_1337879″).innerHTML = ”; } else if (is_mobile_player) { var player_for_app = ”; console.log(‘player_for_app=> ‘ + player_for_app); if (player_for_app.indexOf(‘playerType=gazzanet_fcinter’) >= 0) { player_for_app = player_for_app.replace(‘playerType=gazzanet_fcinter’, ‘playerType=gazzanet_fcinter_app’); } document.getElementById(“iframe_player_video_1337879”).innerHTML = player_for_app; } else { document.getElementById(“iframe_player_video_1337879″).innerHTML = ”; } } } catch (ex) { if (console) { console.log(“Error: “, ex); } document.getElementById(“iframe_player_video_1337879″).innerHTML = ”; } function refreshPagePlayer() { var url = window.location.href; if ((url.indexOf(‘?’) == -1) && (url.indexOf(‘refresh_ce-cp’) == -1)) { window.location.href = window.location.href + “?refresh_ce-cp”; } else if ((url.indexOf(‘?’) > -1) && (url.indexOf(‘refresh_ce-cp’) == -1)) { window.location.href = window.location.href + “&refresh_ce-cp”; } } function loadediframe(iframeElement) { var targetFrame = iframeElement; targetFrame.contentWindow.postMessage(“chiamopersapereurl”, “*”); targetFrame.contentWindow.postMessage(document.location.href, “*”); }

A Skysport, prima delle partite di Champions, si è parlato anche del caso Icardi, della fascia di capitano che gli è stata tolta e della sua mancata partenza per Vienna. Ne ha parlato anche Fabio Capello. Ecco le parole dell’allenatore: «Nello spogliatoio non si può accettare che la moglie dica certe cose senza che lui difenda la squadra. Il capitano non deve andare solo davanti all’arbitro, gli dà la mano e ha il gagliardetto e poi il capitano vero ce l’hai a casa. Dipende se ha detto che non si sarebbe presentato o meno alla partenza, è importante la forma. Vedo in tutto questo una decisione di Marotta che sta dando un indirizzo preciso alla società, niente più capricci ed è un segnale per tutti, anche per l’allenatore che aveva detto certe cose e aveva spinto per il rinnovo ed era aumentata la tensione, Marotta sta spingendo la società dalla parte giusta, serietà, attenzioni, poche chiacchiere e lavorare, un po’ stile Juventus ecco e avrà ancora più voglia di superarla».

Fonte: Gazzetta.it