Il trucco più vecchio del mondo? Andare a disturbare il sonno della squadra che gioca in trasferta. Ci hanno provato anche ad Amsterdam, dove i padroni di casa dell’Ajax dovranno vedersela con i campioni in carica del Real Madrid nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Ma il tentativo ha causato parecchia confusione nei pressi dell’albergo dove alloggiano i Blancos, al punto che è stato necessario l’intervento della polizia. E da quanto riporta AS, quattro tifosi dell’Ajax la partita non la vedranno, perchè sono stati arrestati.

‘); }

CAOS – Urla, tanti petardi e persino fuochi d’artificio in mezzo alla strada. Questo il metodo pensato per dare fastidio al Real Madrid, con un piccolo particolare: i tifosi dell’Ajax non sapevano per esattezza quale fosse l’albergo in cui riposava la squadra di Solari. E quindi, per essere sicuri di non sbagliare, hanno ben pensato di mettere a ferro e fuoco l’intero quartiere di De Pijp. La security dell’albergo ha chiamato subito la polizia e all’operazione per disperdere e identificare i tifosi, da quanto riporta AS, ha partecipato anche la security del Real.

ABITUATI – Un’ora e mezza di puro delirio, dalle 2:30 alle 4 di mattina. I giocatori sono stati ovviamente svegliati dal caos e pare che l’assalto notturno sia stato uno dei temi principali nella riunione di colazione del Real. Ma forse nessuno era troppo sorpreso. Del resto i Blancos sono abituati a cose del genere. Già lo scorso anno, prima della partita contro il PSG, qualcuno ha provato a disturbarli alla stessa maniera. Ma il fatto che a Kiev ci fossero loro ad alzare la terza Champions consecutiva, forse suggerisce che non è esattamente il modo migliore per cercare di fermare il Real.

‘); } Fonte: Gazzetta.it