(ANSA) – RIMINI, 12 FEB – Si è costituito il quarto
aggressore dei due giovani di 23 anni di Gradara, nel Pesarese,
accoltellati venerdì notte fuori dal ristorante ‘La Mulata’ di
Riccione sulla Riviera Romagnola. Due maggiorenni e un minorenne
erano stati fermati subito con le accuse di tentato duplice
omicidio e tentata rapina. Oggi dopo essere stato braccato per
48 ore dai Carabinieri riccionesi, il quarto complice si è
consegnato spontaneamente alla giustizia.
    E’ fortemente indiziato di essere colui che ha sferrato
materialmente i colpi alla schiena e all’addome dei due ragazzi.
    In questi giorni i Carabinieri di Riccione e di tutta la
provincia di Rimini hanno eseguito perquisizioni in campi
nomadi, visto che i quattro sono di etnia Sinti, e posti di
blocco per intercettare il fuggitivo che, sentitosi braccato e
col fiato sul collo si è quindi costituito in caserma a Riccione
ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria.
   

Fonte: ANSA.it