L’esultanza dei giocatori dell’Atalanta durante la partita con la Spal GETTY

L’esultanza dei giocatori dell’Atalanta durante la partita con la Spal GETTY

‘); }

L’Atalanta continua il suo volo, la classifica impone sogni da Champions, sabato la sfida al Milan avrà un sapore tutto europeo. E allora tocca al presidente Antonio Pescassi provare a gettare un po’ di acqua sul fuoco: «Il primo traguardo per noi è raggiungere la salvezza: con 40 punti siamo sicuri, poi quello che può arrivare è fantastico, che sia la Coppa Italia o l’Europa. Siamo molto contenti e speriamo di fare ancora bene – ha detto a Radio anch’io Sport su Rai Radio 1 -. Siamo una famiglia innamorata dell’Atalanta, lavoriamo programmando da 8 anni, abbiamo creato un contesto solido e bello e speriamo di gestire bene il club anche in futuro”. Futuro vuol dire risultati: “La Coppa Italia? Con la Juventus è stata una serata particolare, loro stavano caricando in vista della gara di Champions tanto il campionato è già vinto. E avevano pure due difensori fuori… Certo, per noi sarebbe bellissimo portare a casa la Coppa Italia, sarebbe la nostra giusta dimensione. La qualificazione in Champions? Sarebbe esagerata…. quello è il traguardo per le grandissime squadre, con investimenti e fatturati superiori ai nostri. È un sogno, come lo sarebbe restare in Europa».

I VIDEO DI GAZZETTA TV

GASP A VITA — Un sogno, magari per gli altri club, sarebbe provare a strappare Gasperini all’Atalanta. Il tecnico è sotto contratto fino al 2022: «Non voglio sentire queste cose… Punto a che il mister stia a vita all’Atalanta, c’è un bellissimo feeling tra noi, gli abbiamo prolungato il contratto e ha un bacino di giovani importante da cui attingere. Ci troviamo bene e credo sia interesse reciproco proseguire il rapporto. Zapata e Ilicic? Valgono molto di più di quanto li abbiamo pagati…».


 gasport 

© riproduzione riservata

Fonte: Gazzetta.it