Dominik Paris ha realizzato il miglior tempo nella seconda e ultima prova della discesa dei Mondiali di Are, in programma sabato alle 12.30. L’altoatesino, oro in superG, ha chiuso in 52”54, dieci centesimi meglio del francese Johan Clarey – argento mercoledì – e 19/100 più veloce dell’altro transalpino Brice Roger. Quarto Christof Innerhofer a 22/100, quinto Kjetil Jansrud a 23/100.

‘); }

I VIDEO DI GAZZETTA TV

discesa corta — La prova è stata molto corta. La nevicata della notte ha infatti costretto gli organizzatori a chiudere la parte alta della pista, mentre gli ultimi 10 secondi prima dell’arrivo sono stati interdetti per la concomitante discesa femminile valida per la combinata. La discesa valida per le medaglie, quindi, sarà comunque ridotta, visto che anche nella prova disputata ieri – la sola portata a termine – si era partiti dallo start del superG, e quindi per regolamento non sarà possibile partire dall’alto. Per sabato le previsioni prevedono altra neve nella notte, con una schiarita verso mezzogiorno (la gara è prevista alle 12.30), ma le previsioni in questi giorni non sono state precisissime.


Christof Innerhofer. EPA

Christof Innerhofer. EPA

gli azzurri — Così Christof Innerhofer: “Speriamo sia una gara uguale per tutti. Saremo tutti molto vicini come tempi, bisognerà sciare senza errori e attaccare di più, perché ci sono meno possibilità di fare la differenza. La neve oggi era bella, si sentiva bene la spinta”. Dominik Paris: “Ho provato di fare al limite la parte più tecnica, mi è riuscita bene. La pista è facile, divertente. Dovrò essere molto concentrato in me stesso. I favoriti? I primi 10 della lista mondiale. E anche qualcuno in più”.

Dal nostro inviato Simone Battaggia 

© riproduzione riservata

Fonte: Gazzetta.it