(ANSA) – NAPOLI, 8 FEB – La Guardia di Finanza ha individuato
49 lavoratori in nero nel corso di controlli condotti a Napoli,
Portici, Ischia e Capri.
    I controlli hanno interessato alberghi, panifici, meccanici o
carrozzieri, ed imprese di diversi comparti.
    49 lavoratori erano occupati “in nero”, senza riconoscimenti
ai fini pensionistici.
    In un “call center” di Napoli 17 dipendenti, tutte donne, non
erano in regola con il contratto di lavoro. Ad Arzano (Napoli),
un autolavaggio, oltre ad impiegare esclusivamente manodopera in
nero, operava anche senza autorizzazioni ambientali.
    Nei confronti di altre 6 attività commerciali è stata
avanzata la richiesta di sospensione.
    Per ciascun dipendente non regolarmente assunto, sarà
irrogata la “maxisanzione” prevista dalla normativa di settore.
   

Fonte: ANSA.it