(ANSA) – NAPOLI, 8 FEB – ‘Tutte in piazza contro la legge
Pillon sugli affidi, contro Salvini e l’invenzione della
cosiddetta “ideologia del gender” in nome di cui si sospendono nelle scuole i programmi di educazione alle differenze di
genere e le mancate risposte del Governo in materia di
prevenzione del femminicidio’.
    E’ questa, ad un mese dall’otto marzo, la ragione
dell’iniziativa di protesta della attiviste de ‘Non una di Meno’
di Napoli che in mattinata hanno esposto un grande striscione
davanti al Castel dell’Ovo con lo slogan ‘#lottomarzo
#wetoogether ‘.
    ”Lo sciopero – spiegano in un comunicato – è la nostra
risposta alla violenza maschile contro le donne e a tutte le
forme di violenza di genere! Nella giornata nazionale di lancio
dello sciopero femminista globale ci troveremo nelle piazze di
molte città d’Italia per una serie di iniziative itineranti,
flash mob e assemblee”.
    (ANSA).
   

Fonte: ANSA.it