‘); }

monza-firenze 3-2 (19-25, 19-25, 28-26, 25-13, 16-14) — Per gli oltre 1700 spettatori della Candy Arena una partita densa di colpi di scena. Alla fine vince la Saugella che riapre un match (quasi) perso sul 23-24 del terzo set, con Monza che trainata dalla bosniaca Begic (premiata mvp con 22 punti) “doma” Il Bisonte Firenze, a cui non bastano i 21 punti di Lippmann e i 19 di Daalderop. A Monza a bordo campo Karch Kiraly, coach della Nazionale Usa femminile, e amatissima “stella” del volley mondiale indoor e sulla sabbia (“Ho sempre un grande ricordo dell’Italia e delle vittorie con la maglia del Messaggero Ravenna” commenta l’americano). Falasca deve rinunciare in palleggio all’americana Hancock, fuori per distorsione alla caviglia, e schiera Balboni-Ortolani, al centro Adams-Melandri, in banda Begic-Orthmann, libero Arcangeli. Caprara risponde con Dijkema-Lippmann, Alberti-Candi, Daalderop-Sorokaite, Parrocchiale. Partenza a “razzo” delle toscane nel primo set dominato in tutti i fondamentali per buona parte del parziale, con Dijkema che smista il gioco su tutte le attaccanti e una buona difesa di squadra: avanti di 10 lunghezze (12-22 Candi), Firenze resiste al tentativo di rientro delle brianzole (break di 5 punti, 18-23 Begic). Nel secondo set l’inerzia è ancora a favore della squadra ospite, che risponde all’iniziale svantaggio (5-2 Ortolani) con 5 punti consecutivi (5-7 Lippmann) e con i colpi dell’opposta tedesca tiene il gap di vantaggio; alla Saugella non bastano gli attacchi della bosniaca Begic per portare il match in parità. Terzo set come sull’ottovolante, Monza avanti (8-3 Adams) rimontata dalle toscane con pazienza e carattere (22 pari Daalderop) aprendo al punto a punto; l’invasione a rete verificata con video-check (25 pari) riapre il set quando Il Bisonte è a un passo dalla vittoria, ai vantaggi la spuntano le brianzole con gli attacchi di Begic e Ortolani. Sulle ali dell’entusiasmo e con una Begic micidiale il quarto set è sotto il segno della squadra di Falasca, più solida dai 9 metri e in attacco anche con il rendimento in crescita di Orthmann; a Firenze non basta l’ingresso a metà parziale del neo acquisto Malesevic. Che emozioni nel quinto set! Quando la Saugella sembra aver chiuso la rimonta (14-11 Orthmann), Il Bisonte dà il colpo di coda e annulla 3 match ball, ma allo sprint finale la chiude Begic.

Giulio Masperi


 Giulio Masperi 

© riproduzione riservata

Fonte: Gazzetta.it