(ANSA) – TORONTO, 12 GEN – Rahaf Mohammed Alqunun,
la 18enne saudita fuggita in Thailandia dal suo paese e dalla
sua famiglia, è arrivata in Canada, dopo che il governo del
premier Justin Trudeau le ha concesso l’asilo. Lo ha reso noto
il ministro degli Esteri di Ottawa, Chrystia Freeland, che l’ha
accolta in aeroporto, definendola “una nuova cittadina canadese
molto coraggiosa”. La giovane si era imbarcata di nascosto per Bangkok dal
Kuwait, dove era in vacanza con la famiglia, e all’arrivo nella
capitale thailandese si era rifugiata in un albergo dello scalo
sostenendo di temere di essere uccisa dagli stessi familiari
perché aveva abiurato all’Islam e aveva denunciato abusi fisici
e psicologici.
   

Fonte: ANSA.it