(ANSA) – ROMA, 12 GEN – Disputa stamani a Cerveteri tra il
sindaco, Alessio Pascucci, e Casapound per la bandiera della
pace che da 6 anni sventola sul municipio. Sotto la sede del
palazzo comunale, mentre si svolgeva un’iniziativa dell’Anpi
nella cittadina, si sono radunati “una trentina di militanti di
Casapound” che hanno protestato per chiedere la rimozione della
bandiera della Pace. Il sindaco Pascucci è salito nel suo studio
ed ha esposto un’altra bandiera della pace, poi è sceso
consegnando copia della Costituzione ai militanti di Casapound e
la lettera del Prefetto di Roma ricevuta pochi giorni fa in cui
si afferma la legittimità della bandiera della Pace purchè
questa, per motivi di cerimoniale, venga esposta in pennoni
distanti da quelli istituzionali, cosa che avviene sulla
facciata del comune di Cerveteri.”Ho provato a spiegare ai
militanti di Casapound che – dice il sindaco – quella della Pace
non è una bandiera politica, a meno che non si voglia intendere
che nella nostra Nazione la pace abbia un colore partitico”.
   

Fonte: ANSA.it